Bellaria. Sequestrata merce per 3.000 euro a quattro ”vu’ cumprà”

Controlli nei confronti di quattro venditori abusivi, tutti stranieri e regolari sul territorio, che alla fine sono stati multati per commercio abusivo su aree pubbliche e si sono visti sequestrare 3.000 oggetti. Questo il bilancio dei controlli anti-abusivismo svolti questa mattina all’alba a Bellaria Igea Marina, in provincia di Rimini, dai Carabinieri della stazione locale e dalla Polizia locale, supportati da un elicottero del 13esimo Nucleo elicotteri Carabinieri di Forli’.
Nel corso del servizio sul lungomare Pinzon, dettagliano i militari, “sono stati fermati e sottoposti a controllo quattro cittadini stranieri, tutti regolarmente presenti sul territorio nazionale”, che stavano per iniziare la loro attivita’ lungo il litorale. I quattro sono stati “sanzionati amministrativamente per l’ipotesi di commercio abusivo su aree pubbliche”, con il conseguente sequestro amministrativo di “800 borse, 400 oggetti di bigiotteria, 500 piccoli oggetti di elettronica, 150 oggetti vari di pelletteria, 100 costumi da bagno, 200 sculture in legno, 500 capi di abbigliamento di vario genere, 200 asciugamani e 150 ombrelli”.