Cesenatico. Bando per la promozione turistica, nessuna offerta

Nessuna offerta per il bando che prevedeva l’affidamento del servizio di promozione turistica alberghiera fino al 31 dicembre 2020. Il servizio IAT, importante per l’economia e la promozione turistica di Cesenatico, richiedeva una fideiussione di 150mila euro, un affitto per i locali al Palazzo del Turismo di 7.500 euro annui, l’impegno di seguire l’amministrazione nelle manifestazioni promozionali della città e la partecipazione ad eventi turistici con i quattro dipendenti attuali.

La gestione era affidata dal 2015 a Cesenatico Turismo Srl, associazione temporanea di imprese che, a causa di una serie di difficoltà, è stata costretta ad abbandonare prima del 2020 il timone.

In cantiere la pubblicazione di un nuovo bando.

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com