Romagna. Cesena, spazi vietati a Forza Nuova, Ottaviani “Lucchi sceriffo”! Ci vediamo in consiglio comunale”

La segreteria regionale di Forza Nuova esprime il proprio sdegno, ma senza la benché minima preoccupazione, per la notizia appresa dal primo cittadino di Cesena Paolo Lucchi di voler sottoporre al consiglio comunale, durante la prossima seduta, un nuovo regolamento con il quale inibire l’uso di qualsiasi spazio pubblico al nostro movimento politico.
“Si tratta dell’ennesimo episodio di repressione nei nostri confronti – spiega il responsabile regionale forzanovista Mirco Ottaviani – “un attacco arrogante e liberticida con il quale si cerca vanamente di reprimere con la forza l’inarrestabile avanzata del nostro movimento sul territorio.”
“Un attacco grave alla libertà di espressione di un movimento legalmente riconosciuto, che ha sempre manifestato le proprie idee con pacifica convivenza coi cittadini e che partecipa regolarmente alle competizioni elettorali raccogliendo consiglieri comunali in tutto il territorio nazionale” – prosegue Ottaviani poi attaccando – “Risulta assai paradossale che in una città come Cesena oramai abbandonata all’invasione straniera, allo spaccio di droga e alla criminalità, la preoccupazione maggiore del primo cittadino Lucchi rimanga la presenza forzanovista sul territorio cesenate.”
“Sebbene Lucchi, mentre è passato al vaglio del senato il nuovo decreto legge contro la propaganda di stampo fascista, tenti di imitare il compagno di merende Fiano indossando la stellina da sceriffo, spiace dovergli ricordare noi che le decisioni in merito all’utilizzo di piazze per lo svolgimento di pubbliche manifestazioni spettano esclusivamente alla Questura di competenza – precisa – e qualora venga approvato il nuovo regolamento daremo mandato ai legali del movimento di procedere nei confronti dell’amministrazione comunale per giudicarne innanzi a un giudice l’operato”.
“Se sperano di metterci il bavaglio otterranno esattamente il risultato opposto – conclude con un monito il responsabile – tant’è che i nostri militanti parteciperanno al prossimo consiglio comunale per il quale è in programma la discussione del nuovo regolamento.”
Carmela Vigliaroli
cvigliaroli@giornaledelrubicone.com