Viserba. Evade dai domiciliari, arrestato dai Carabinieri

Nel corso della notte scorsa, a Rimini, i Carabinieri della Stazione di Viserba, impegnati in servizio di perlustrazione sul territorio, ulteriormente intensificato con l’entrata nel vivo della stagione estiva, grazie anche ai rinforzi inviati dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, nell’ambito dei quotidiani controlli di pregiudicati, sorvegliati speciali e soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di evasione K. L., tunisino classe 1980, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia ed in atto sottoposto al regime degli arresti domiciliari nell’ambito di un procedimento penale che lo vede imputato per reati in materia di sostanze stupefacenti.

In particolare i militari, recatisi presso l’abitazione ove l’uomo è domiciliato, notavano che lo stesso si era allontanato senza averne alcun titolo autorizzativo da parte dell’A.G.. I militari, pertanto, diramavano le ricerche ai servizi esterni rintracciando l’uomo che, con fare furtivo, verosimilmente resosi conto che era ricercato dai Carabinieri, stava cercando di ritornare a piedi a casa. Bloccato dagli operanti, l’uomo veniva condotto in caserma e, espletate le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Nel corso della mattinata odierna, a seguito di udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato ed all’uomo è stata riapplicata la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della prima udienza dibattimentale.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di legalità avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.