Cesena. Furti e spaccate, i negozianti pensano di armarsi

Ormai ogni notte incombe su commercianti e negozianti il pericolo spaccate e furti nel territorio tra Cesena, Cesenatico e Savignano sul Rubicone. In tanti pensano di munirsi di porto d’armi.

Il bar Cuba Libre in viale Europa a Cesena è stato preso di mira due volte in poco più di una settimana. L’ultimo colpo un paio di notti fa: «Per la seconda volta in pochissimi giorni – afferma il titolare già munito di porto d’armi – però non sono riusciti a entrare, hanno provato a sfondare il vetro superiore della porta sul retro ma è blindato, ha tenuto. Poi è suonato l’allarme, sono stati anche disturbati e sono fuggiti. L’altra volta invece mi rubarono soldi, prosciutti e caramelle. Sempre in quei giorni mi hanno pure rotto il finestrino dell’auto arraffando quello che c’era. Sì, ho il porto d’armi e penso proprio possa servire, non ne possiamo più».

Ancora una volta anche il centro commerciale Coming di via quinti Bucci è stato preso di mira dai ladri. A farne le spese, questa volta, sono stati il bar edicola Oasi Blu che si trova in via Quinto Bucci e il negozio di abbigliamento Marco Sport.

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubione.com