17 morti in Rsa Salento, tre indagati

(ANSA) – SOLETO (LECCE), 24 APR – Tre persone sono indagate nell’inchiesta della Procura di Lecce sulla Rsa ‘La Fontanella’ di Soleto, commissariata dall’Asl dopo il contagio da Coronavirus in quasi tutti gli oltre 90 anziani ospiti, 17 dei quali morti poi in ospedale. Nel fascicolo del pm Alberto Santacatterina compaiono l’amministratore delegato, don Vittorio Matteo, la direttrice Federica Cantore e il responsabile sanitario, Catello Mangione. I reati ipotizzati sono diffusione colposa di epidemia e abbandono di incapaci.
    Le indagini affidate ai Carabinieri del Nas dovranno accertare eventuali responsabilità della proprietà prima del subentro dell’Asl, avvenuto il 25 marzo. Dovranno anche verificare se gli anziani, dopo il primo decesso del 21 marzo, siamo stati effettivamente abbandonati per alcuni giorni come si ipotizza a causa delle assenze del personale, messosi in quarantena; e se nei giorni precedenti, quando già si era in piena emergenza, la struttura avesse adottato tutte le misure previste contro il contagio.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte