A Cesenatico € 80.000 di lavori per la manutenzione delle Porte Vinciane e una richiesta di sostegno alla Regione

 

Le forti mareggiate di inizio mese hanno messo a dura prova le Porte ed eroso una grande quantità di costa, l’Amministrazione Comunale sta lavorando per mantenere in sicurezza il territorio con il reperimento di risorse d’urgenza

Cesenatico, 19 dicembre 2020_Le violente mareggiate di inizio dicembre hanno messo a dura
prova Cesenatico che è riuscita a resistere e proteggere il suo centro abitato grazie alle Porte
Vinciane e al lavoro instancabile dei tecnici. Il mare però lascia i suoi segni, ancora di più se
consideriamo i 16 anni di impiego costante delle Porte che hanno adesso necessità di importanti
interventi di manutenzione alle cerniere superiori e agli snodi dei cilindri di comando. I lavori si
attesteranno intorno agli € 80.000 e saranno realizzati durante i mesi primaverili ed estivi,
periodo che consente un fermo del meccanismo viste le migliori condizioni marine. A questo va
sommato un intervento, già in corso, – stimato in un impegno economico da € 10.000 -, per la
ricostruzione del tratto di duna artificiale crollato. Il ripristino si è reso necessario in tempi
stretti per difendere l’abitato da eventuali nuove ingressioni marine. L’Amministrazione
dunque ha chiesto sostegno anche alla Regione Emilia-Romagna per lavorare in sinergia su
questi interventi importanti per la sicurezza della città ma anche per turismo ed economia. I
tecnici regionali sono stati a Cesenatico nei giorni immediatamente successivi alla mareggiata per
verificare lo stato delle spiagge e delle dune insieme alla Protezione Civile del Comune di
Cesenatico. L’intervento sulle Porte Vinciane e quello per la ricostruzione della duna non
erano previsti e l’Amministrazione ha dovuto reperire risorse d’urgenza.
Le mareggiate di inizio mese hanno colpito Cesenatico nei tratti di spiaggia soggetti a erosione che
assommano a 50% del totale, pari a circa 3,4 chilometri da Ponente fino a Villamarina con il
crollo della duna in un tratto di costa. È stato sottratto alla spiaggia un quantitativo di sabbia che
si aggira attorno ai 37.000 metri cubi su un fronte di circa 3500 metri lineari di spiaggia. Tra le
più colpite la zona delle colonie di Ponente, Valverde e Villamarina ma non sono state
risparmiate neanche Ponente Molo e Levante.

Le Porte Vinciane
Le Porte Vinciane sono l’avamposto che difende Cesenatico dalla minaccia del suo mare e in
questi ormai 16 anni di servizio hanno rappresentato uno strumento fondamentale per la difesa del
centro abitato.
Il meccanismo di movimentazione delle Porte Vinciane si basa su tiranti e molle a tazza e
snodi cilindri a comando. I tiranti e le le molle a tazza, mentre le porte sono chiuse, subiscono
oscillazioni dovute al moto ondoso con considerevoli spinte. Tutto questo viene accentuato anche
dai violenti “lavaggi” di acqua di mare che avvengono durante le mareggiate. I lavori dunque si
occuperanno di sostituire le molle a tazza che sono danneggiate. Per movimentare le porte sono
inoltre fondamentali due cilindri oleodinamici che installati di poco sopra il livello del mare sono
esposti maggiormente alle mareggiate che ne hanno deteriorato le condizioni fino a portare a una
condizione di sostituzione necessaria.

Le parole del Sindaco Matteo Gozzoli e del Vice Sindaco Mauro Gasperini
«Innanzitutto voglio ringraziare i tecnici comunali che lavorano al presidio delle Porte
Vinciane e per la difesa della Costa: non conosco giorni festivi o ferie, ma sono sempre a
disposizione quando c’è bisogno di loro. Siamo davanti a interventi che non erano previsti e
abbiamo dovuto reperire risorse d’urgenza per rispondere a questa fase emergenziale. Il tema della
sicurezza idrogeologica di Cesenatico ogni anno diventa sempre più delicato e i cambiamenti
climatici non fanno che acuire le difficoltà e la forza con cui la natura si fa sentire», le parole del
Sindaco Matteo Gozzoli.

«Le Porte Vinciane sono fondamentali per difesa di Cesenatico e questo intervento che
abbiamo in programma sarà utile per una necessaria manutenzione che andrà a garantire
standard ottimi di funzionamento. Con la Regione siamo in stretto contatto perché in questi
momenti di difficoltà per la nostra costa è necessario lavorare insieme e trovare soluzioni più solide
e veloci possibile», il commento del Vice Sindaco Mauro Gasperini.