A Padova parrucchieri si incatenano al negozio per protesta

I due titolari di un negozio di parrucchiere a Padova si sono incatenati stamane in segno di protesta contro le misure anti-contagio che – anche nell’ultimo Dpcm – impediscono la riapertura di queste attività commerciali.

I titolari del salone Dolce Vita’, in corso Milano, si sono legati ai polsi e al corpo una catenella di quelle usate per le delimitazioni nelle file, ed hanno spiegato in una conferenza stampa improvvisata i motivi della protesta. “Non possiamo rimanere chiusi ancora – hanno detto Agostino Da Villi e Stefano Torresin – siamo pronti per aprire,rispetteremo le norme, ma non possiamo rimanere fermi”.
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte