A Rimini un happening di 12 ore per ricordare Vittorio Tondelli

(ANSA) – RIMINI, 06 AGO – ‘1985 Apocalisse Tondelli’ è il
titolo di un evento culturale che si svolgerà a Rimini il 21
agosto che mira a trasformare il capoluogo in una città-romanzo.
    Pier Vittorio Tondelli scrisse nel 1985 uno dei suoi romanzi più
celebri, ‘Rimini’, che ha consegnato la città al mondo della
letteratura divenendo ben presto un classico della
contemporaneità. Lo spettacolo ideato da Tamara Balducci,
curatrice del festival teatrale ‘Le città visibili’, con la
regia di Teodoro Bonci Del Bene, farà tappa in alcuni luoghi
simbolo come l’ala moderna del Museo della città, l’ex cinema
Astoria, l’ex opificio Beccadelli, il palazzo del Turismo e la
casina dei matrimoni.
    Lo spettatore sarà presentato a varie ‘squadre’ di spettatori
al punto di partenza. A loro verrà fornita una cartina con gli
orari, le diverse location delle performance e le modalità per
raggiungerle. Un percorso esperienziale al cui interno sono
previsti momenti di convivialità, socializzazione e pausa fra
una performance e un incontro. Tra gli artisti coinvolti anche
lo scrittore riminese Marco Missiroli.
    “1985 Apocalisse Tondelli è per me come passare un’intera
giornata in un parco dei divertimenti insieme a un gruppo di
persone”, dichiara Balducci. “Lo spettacolo quindi è
un’accozzaglia di stili. Ne viene fuori qualcosa di impossibile:
uno spettacolo che dura un giorno, un palcoscenico che in realtà
sono cinque e che in realtà nessuno di questi è un teatro,
attori e attrici provenienti da galassie distanti”, aggiunge
Bonci Del Bene. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte