Anche per l’Oms i guanti sono inutili

Finalmente anche l’Organizzazione mondiale della Sanità ha espresso la sua posizione sui guanti: non sono raccomandati. E questo per vari motivi: rischi di contaminazione, senso di falsa sicurezza. Meglio lavare e igienizzare le mani. Già da tempo infettivologi e virologi si erano dichiarati contrari all’utilizzo dei guanti, per lo stesso motivo. Ma oggi l’Oms scrive che può “aumentare il rischio di infezione, dal momento che può portare alla auto-contaminazione o alla trasmissione ad altri quando si toccano le superfici contaminate e quindi il viso. Pertanto, in luoghi pubblici come i supermercati, oltre al distanziamento fisico, l’Oms raccomanda l’installazione di distributori di gel igienizzante per le mani all’ingresso e all’uscita. Migliorando ampiamente le pratiche di igiene delle mani, i paesi possono aiutare a prevenire la diffusione del nuovo coronavirus”, ribadisce l’Oms, che raccomanda comunque sempre di “contattare le autorità locali sulle pratiche raccomandate nella propria area”.

LEGGI anche: I guanti anti-Covid sono utili? L’infettivologo: “Meglio un gel igienizzante”


In realtà al supermercato oggi i guanti vengono consegnati all’ingresso come regola per poter fare la spesa e anche prima del coronavirus i guanti andavano indossati per poter prendere frutta e verdura ma non tutti rispettavano la regola. Oggi invece sempre più persone li usano per prendere mezzi pubblici, per muoversi in città, persino in palestra. Ma, appunto, sono efficaci fino a un certo punto e, anzi, possono ingenerare false sicurezze.
 


Fonte originale: Leggi ora la fonte