Bagno di Romagna. Bagno d’Arte 2021 – Al via la mostra “Bodies” dell’artista DENIS MEDRI

Palazzo del Capitano di Bagno di Romagna – sabato 17 luglio ore 17.00
Al via la mostra “Bodies” dell’artista DENIS MEDRI
Il Comune di Bagno di Romagna e Arts Factory presentano, all’interno della
programmazione artistica ‘Bagno d’Arte 2021’, la mostra personale “Bodies” di Denis Medri.
Dopo un periodo segnato dalla pandemia e da importanti lavori di ristrutturazione a Palazzo del
Capitano, il Comune di Bagno di Romagna è orgoglioso di ospitare nuovamente la rassegna
espositiva “Bagno d’Arte”, che da anni rappresenta uno dei momenti più forti e attesi della vita
culturale di Bagno di Romagna.
“Abbiamo fortemente voluto dar vita a Bagno d’Arte 2021, dichiara l’assessore alla cultura Enrica
Lazzari – perché crediamo nel potere dell’arte e della bellezza. Crediamo nell’importanza delle
forme di contaminazione tra le varie espressioni del’arte contemporanea, locale ma anche
internazionale, in un dialogo continuo che favorisca lo scambio di idee e di pubblico, tra le arti
figurative e gli altri linguaggi espressivi.”
La direzione artistica di Bagno d’Arte è stata affidata per la stagione 2021 all’Associazione Arts
Factory: la prima mostra, “Bodies” di Denis Medri, sarà inaugurata sabato 17 luglio alle ore 17.
Il mondo non è stato creato una volta, ma tutte le volte che è sopravvenuto un artista originale
(M.Proust)
Sono 100 e più le figure femminili che Denis Medri, affermato interprete di comics a livello
internazionale, riunisce in una caleidoscopica sequenza. Una lunga serie di immagini femminili
restituisce un corpo nudo di donna in una molteplicità di pose, in una coinvolgente espressività che i
pastelli e gli acquerelli sottolineano. E’ il nuovo percorso nel territorio dell’arte che il tempo
sospeso della pandemia ha suggerito ad un autore prolifico per trasformare un tempo di inquietudine
e di solitudine forzata in atto creativo. Ecco allora una figura di donna che vive tra le diverse
sfumature di una rapsodia in viola, come nella prima serie, e ogni volta è diversa, ogni volta è la
stessa in un ritmo che rimanda alla lezione della Pop Art e nello stesso momento la supera. A
cambiare è la postura nell’armonia di una giovinezza che tuttavia appare dominata, talora, da uno
sguardo cupo anche quando il volto è privato degli occhi. Un energico gesto cromatico cancella la
capigliatura, i piedi, le ginocchia, il naso e le orecchie evidenziano una intensità cromatica più
accesa che ha il colore del sangue. “Nessuna connotazione di violenza di genere”, precisa Denis
Medri, “ma un carattere distintivo legato alla mia esperienza di autore di fumetti”. In una seconda
serie le cromie che caratterizzano la figura si fanno più accese, compare il rosso, il verde, e
compaiono, talora, i capelli per un volto quasi sempre celato, cancellato. Per una identità negata. Il
tratto che disegna la figura si fa più veloce, il gesto dinamico restituisce, spesso, il carattere erotico
dell’immagine. Nella serie “Kintsugi”, e il riferimento è alla tecnica giapponese con cui si restaura
una forma mettendo in evidenza gli strappi attraverso la luce dell’oro, scompare il colore e compare
il volto femminile, la figura appare ricomposta, le ferite messe in risalto. Se l’esperienza più
profonda è di chi vede e fa suo il senso dell’arte, nel momento in cui si volesse abbandonare il
carattere puramente estetico di un’opera, l’espressività del lavoro di Denis sembra guidarci dentro
un vortice immaginario quando l’enigmatica molteplicità al femminile ci appare come metafora di
pensieri. Di un sentire che mira ad estrinsecare sentimenti liberati nel tentativo di ricomporre una
identità, come espressione di un inconscio che abbraccia la coscienza collettivaDENIS MEDRI (Cesena, FC)
Fin da piccolo il suo sogno è diventare disegnatore di fumetti, dopo essersi diplomato all’Istituto
Statale d’Arte di Forlì, frequenta per 2 anni la Scuola del Fumetto di Milano.
Lavora come fumettista, illustratore e concept designer, ha collaborato con importanti editori in
Italia, Francia e Stati Uniti. Tra i più noti Les Humanoides Associès, Marvel Comics, DC Comics,
Dynamite Entertainment, Vent d’Ouest, Dark Horse Comics, Image Comics, Stela, IDW
Publishing, Lion Forge Comics.
Medri è il co-creatore del personaggio Marvel Comics “Lady Spider” appartenente allo Spiderverse
di Earth 803, e apparso in svariate avventure della casa delle idee.
Si occupa anche di illustrazione e concept design per libri, giochi di ruolo, board games.
Sue le collaborazioni con Wizards of The Coast, Cool Mini Or Not Ltd, Fantasy Flight Games,
Green Ronin Publishing, Pandasaurus Games.
Ha collaborato per anni anche con RCS/Gazzetta dello Sport come illustratore e concept designer.
Attualmente lavora su molteplici progetti sia per l’editoria a fumetti che per il mondo dei games.
Vive e lavora a Cesena.
Instagram: @denismedri
Facebook: www.facebook.com/denismedriofficial/
Behance: www.behance.net/denismedri
Il vernissage della mostra si svolgerà sabato 17 luglio 2021 alle ore 17.00. La mostra rimarrà nei
locali di Palazzo del Capitano di Bagno di Romagna (via Fiorentina 38) fino al 22 agosto 2021.
Bagno d’Arte è promosso dal Comune di Bagno di Romagna, realizzato con la direzione artistica e
organizzativa dell’associazione Arts Factory e con il contributo della Banca di Credito Cooperativo
di Sarsina.
“Con la rassegna ‘Bagno d’Arte 2021’ aggiungiamo un altro importante tassello nel variegato
mosaico che vede nel Palazzo del Capitano il fulcro della vita culturale di Bagno di Romagna –
conclude l’assessore Lazzari. – Il 2021 ha visto infatti allestire a luogo di spettacolo la corte interna
del Palazzo, per ospitare il cinema all’aperto e la rassegna teatrale estiva; attività che si affiancano
alla biblioteca comunale e al prezioso archivio storico.”
“Bodies”
Dal martedì al sabato 16.00/18.30 e 20.30/22.30;
Domenica e festivi 10.00/12.30 e 16.00/18.30. Chiuso il lunedì.