BAGNO DI ROMAGNA. Covid, nuove misure e situazione locale: il sindaco Marco Baccini informa i suoi cittadini

 

Cari Cittadini,
a seguito dell’entrata in vigore dell’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio, che disciplina le nuove misure anti-Covid per il periodo compreso tra il 4 dicembre ed il 15 gennaio, Vi evidenzio che tali misure riguardano sostanzialmente la situazione in cui la Regione di riferimento sia in fascia Gialla.
Diversamente, se la Regione si trova in fascia Arancione o Rossa, permangono le misure più restrittive connesse allo scenario di riferimento.
Pertanto, al fine di non alimentare ulteriormente il rischio di confusione già diffuso e connesso al sovrapporsi di norme in continua evoluzione, con un conseguente e comprensibile disorientamento generale, Vi evidenzio che sino a domenica per la nostra Regione restano in vigore le misure e
le restrizioni vigenti.
Al riguardo Vi anticipo che domenica verrà deciso il nuovo assetto delle misure regionali, in occasione del quale pare che la nostra Regione possa tornare al colore Giallo. In quel momento, sarà mia cura descrivere un quadro delle misure a cui ci potremo attenere per il periodo successivo.
Colgo l’occasione intanto per fornirVi un aggiornamento sulla situazione locale .

OSPEDALE ANGIOLONI
La situazione emersa all’Ospedale Angioloni risulta oggi più chiara e contenuta rispetto agli scenari che solo ieri potevano prospettarsi. A seguito dei tamponi eseguiti a pazienti e personale sanitario, emerge infatti un quadro che, seppur sempre preoccupante, pare più definito e meno rischioso.
Vengono confermati i 16 casi di positività tra i pazienti. Di questi 5 sono stati trasferiti a Cesena, mentre 11 rimangono in degenza all’Ospedale Angioloni, ove è stato allestito un reparto Covid separato dagli altri locali.
4 sono i positivi riscontrati invece riscontrati tra il personale sanitario.
Al momento nessuno dei casi positivi ha necessità di terapie intensive e molti sono asintomatici.
Per la gestione differenziata dei reparti e per mantenere idonei livelli di assistenza, l’AUSL ha potenziato il personale sanitario inviando una squadra di Cesena.
In riferimento a questa situazione, mi preme evidenziare che il focolaio Covid ha riguardato solo i reparti di assistenza situati all’ultimo piano, ai quali è stato circoscritto. Tutti i restanti servizi ospedalieri
e di assistenza erogati presso il nostro Ospedale Angioloni rimangono quindi attivi e presenti.
AGGIORNAMENTO
La situazione Covid nel nostro Comune sta migliorando in termini di casi positivi e di isolamento.
10 sono i cittadini attualmente positivi. Nessuno di loro è ricoverato.
21 sono i cittadini in isolamento preventivo, per un totale di 31 concittadini in isolamento.
Nonostante il progressivo miglioramento della situazione locale, il caso dell’Ospedale Angioloni ci conferma che il contagio non si è fermato e che la situazione può peggiorare repentinamente ogni giorno. Al fine di contenere l’espansione del contagio nella nostra Comunità, anche in vista delle prossime festività, Vi chiedo di continuare a rispettare con serietà e grande senso di responsabilità le norme in vigore. Sono giorni in cui tutti noi ci troviamo in difficoltà. Le restrizioni e gli obblighi di comportamento pesano a tutti, soprattutto in previsione delle prossime festività, che non saranno quelle a cui tutti siamo abituati.

La lontananza da familiari, parenti ed amici è un peso che ci rende ancor più cupi, ansiosi ed insoddisfatti. Penso di condividere con Voi anche un sentimento di tristezza nel rivolgere il pensiero a quelle persone che si troveranno sole e distanti, in momenti in cui il calore della presenza serve a alleviare le difficoltà e le tensioni della vita quotidiana.
Questi pensieri rendono quindi il momento ancor più duro, ma questa occasione più di ogni altra ci mette alla prova con noi stessi e con la nostra Comunità. Penso che abbiamo il carattere e l’unità per dimostrare – prima di tutto a noi stessi – che potremo superarla, con un impegno ed una maturità che ci restituiranno un senso di orgoglio collettivo ancor più forte nel momento in cui l’avremo superata.