BAGNO DI ROMAGNA. Riqualificazione dell’ingresso del Cimitero, aggiornamento del Sindaco Marco Baccini

 

Cari Cittadini,
nell’intento di fornirVi un aggiornamento sui cantieri in opera, anche in relazione ai ritardi di ultimazione di
alcuni di essi, Vi fornisco oggi una rappresentazione del cantiere di riqualificazione dell’ingresso del Cimitero
monumentale di Bagno di Romagna.
L’opera in oggetto, oltre alle necessarie esigenze di manutenzione e messa in sicurezza di un manufatto in stato di disagio, risponde anche all’attenzione e sensibilità per il culto dei defunti ed al conseguente riconoscimento di principi di dignità e decoro, che abbiamo voluto fare nostri in un percorso progressivo che è iniziato con la
riqualificazione del Cimitero di San Piero e con interventi diffusi sui Cimiteri periferici, alcun idei quali realizzati ed altri in programma.
Il progetto prevede il restauro scientifico e la messa in sicurezza della scala di accesso del Cimitero, con interventi sia sul piano pavimentale che sui paramenti murari, oltreché il risanamento del servizio igienico al piano terra e della loggia con porticato, per un importo complessivo di € 61.000,00.
In forza del relativo parere della Soprintendenza, il restauro della scalinata doveva prevedere il rifacimento dei
gradini in cemento, mentre solo i piani calpestabili dovevano essere realizzati in pietra, sulla base di una
considerazione che ci chiedeva di ripristinare la situazione antecedente l’intervento stesso.
Il tempo utile per ultimare tutti i lavori compresi nell’appalto è fissato in giorni 242 naturali consecutivi
decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori.
Nell’avviare le prime opere di demolizione dei gradini più ammalorati, tuttavia, è emersa una situazione
imprevista: tutti i gradini – a differenza di quanto era emerso da alcuni sondaggi – si trovano in una situazione di totale dissesto, che impone il completo rifacimento dell’intera gradinata e non solo il rivestimento della stessa.
A quel punto, di fronte alla necessità di rivedere il progetto, dopo anche un confronto con i cittadini di Bagno,
abbiamo preso la decisione di rifare totalmente in pietra l’intera scala, ciò al fine di tenere fede al principio di
eseguire a regola d’arte i lavori, così da renderli più duraturi e più utili alla Comunità. In questo caso si trattava di rendere meglio onore anche all’Arch. Cesare Spighi, progettista del Cimitero.
Questa modifica ha reso necessaria pertanto la redazione di una variante progettuale, attualmente al vaglio della Soprintendenza per la proposta di rifacimento in pietra, ed il reperimento dei fondi per coprire il maggior costo previsto per ulteriori € 70.000,00, recuperati con una riprogrammazione del piano degli interventi.
Alla luce delle predette ragioni, il cantiere ha subito una sospensione che ne sta certamente rallentando la
definizione. Non appena la Soprintendenza emetterà il proprio parere sulla variante progettuale, d’altra parte, le opere prenderanno di nuovo avvio, con tempi che ad oggi non è ancora possibile stimare con precisione, in
quanto dipendono, in primo luogo, dai termini della Soprintendenza per l’emissione del parere, ed inoltre dalla
celerità dell’approvvigionamento e della lavorazione della pietra così come la Soprintendenza prescriverà. In ogni caso, i tecnici coinvolti stimano che l’ultimazione delle opere possa avvenire entro il 31.12.2021.
Con l’auspicio di aver fornito un aggiornamento utile, Vi saluto cordialmente.

 

Il Sindaco
Avv. Marco Baccini