Bagno di Romagna. Riqualificazione e promozione della rete sentieristica. Al via il percorso progettuale

Bagno di Romagna, 21 Dicembre 2020

Oggetto: Riqualificazione e promozione della rete sentieristica. Al via il percorso progettuale. 

Con la chiusura dell’anno 2020 e l’approvazione del bilancio di previsione 2021, prende ufficialmente avvio uno dei progetti turistici del Comune di Bagno di Romagna che Amministrazione comunale, operatori economici ed associazioni di categoria hanno condiviso come uno degli obiettivi di programma.

 

“In accordo con operatori turistici, associazioni di categoria, guide escursionistiche e volontari CAI, lo scorso Ottobre 2019 si definì tra le priorità per supportare il futuro turistico territoriale, quello di intervenire sulla riqualificazione della rete sentieristica della Val di Bagno Trek. Uno dei nostri obiettivi di mandato per il settore, finanziato appunto dalla tassa di soggiorno” afferma l’Assessore Ricci.

 

“La pandemia Covid ha rallentato l’avvio e l’organizzazione dei lavori, così come altri progetti, ma in questi giorni è stata avviata la procedura per incaricare un progettista con il compito di definire il masterplan progettuale di azione. Un progetto che ha già la totale copertura finanziaria sia per la progettazione che per la realizzazione dei primi interventi, con un budget complessivo di € 42.000 stanziato nei bilanci 2020 e 2021..

 

Obiettivo dell’amministrazione sarà poi quella di perseguire ogni opportunità esterna per incrementare le azioni disponibili ed incrementare l progettualità nell’ambito dell’Unione Valle Savio per creare una rete sentieristica di vallata, così da elevarla a prodotto locale di attrazione e promozione.

 

Il progetto, su spinta di Ricci e del Vice Sindaco Spighi, è stato condiviso dal basso, con il coinvolgimento del Settore Lavori Pubblici del Comune, che ci ha assistito e che sta lavorando all’incarico. In estate con un folto gruppo di volontari si è proceduto a condividere gli anelli su cui intervenire con priorità e con gli stessi a fare una prima serie di sopralluoghi per annotare eventuali criticità.

 

In particolare si ringraziano le associazioni escursionistiche Tra Monti e Valli, Esploramontagne ed i Trekabbestia per la partecipazione, oltre agli oltre 40 volontari appassionati di escursionismo.

 

“Nel bilancio di previsione 2020 erano già stati assegnati oltre 50.000€ per questa azione” afferma Ricci. “Purtroppo la pandemia ed i successivi tagli dovuto al drastico calo del gettito dell’imposta di soggiorno hanno fatto leggermente slittare i lavori. Siamo però pronti a partire avendo mantenuto alta l’attenzione su questo sentito tema, ed abbiamo nuovamente individuato le risorse per non procastinare gli interventi”.

 

Il progettista sarà chiamato ad individuare le azioni di manutenzione prioritarie per gli anelli individuati, a definire la necessaria segnaletica da implementare sugli stessi, nonché fornire un quadro omogeneo stilistico con cui andare a realizzare tabellature e materiali informativi per i turisti.