BAGNO DI ROMAGNA. Un nuovo ponte in sostituzione del Ponte Bailey a San Piero

Un nuovo ponte moderno e sicuro a San Piero in Bagno in sostituzione di un Ponte Bailey, che fu
posizionato in via temporanea nel 1965 e che da allora ha rappresentato una infrastruttura strategica per
la viabilità comunale.
Ne dà notizia con soddisfazione il Sindaco di Bagno di Romagna, evidenziando che si tratta della
conclusione di un lavoro impegnativo e assiduo, che riguarda un altro tema strategico per la Comunità e
per l’intero territorio dell’alta valle del Savio.
Con un Decreto del Ministero dell’Interno di concerto con il Ministero dell’economia e delle Finanze è
stato assegnato al Comune di Bagno di Romagna un contributo di € 175.000,00 per la progettazione
definitiva ed esecutiva di un nuovo ponte in sostituzione del Ponte Bailey a San Piero.
Si tratta di un finanziamento importantissimo – fa sapere Marco Baccini – perché ci consente di poter
progettare in via esecutiva la sostituzione dell’attuale Ponte Bailey con un nuovo ponte, moderno e
sicuro, possibilmente a due corsie di marcia o comunque più ampio, secondo quelle che saranno le
migliori possibilità consentite alla luce delle valutazioni tecniche che saranno espletate in sede di
progettazione e che per ora sono solo miei pensieri e “sogni”. Non riterrei assurdo per esempio anche
valutare il posizionamento del nuovo ponte, che potrebbe essere collocato ipoteticamente in un punto
più efficiente per la viabilità.
Per il suo carattere strategico e funzionale si tratta di un progetto importantissimo, che ci permette di
guardare al futuro con ottimismo, con l’inserimento nella nostra programmazione di un progetto che
migliorerà l’assetto della viabilità del nostro territorio e quindi della fruibilità dello stesso da parte di
tutti, cittadini e imprese, rimediando ad una situazione temporanea – seppur utile – che andava avanti
dal 1965 e che permetterà di risparmiare anche la spesa annua che il nostro Comune paga a titolo di
locazione di € 8.000.
L’attuale Ponte Bailey rappresenta uno snodo essenziale non solo per la viabilità comunale, ma per il
collegamento con il territorio dell’alta valle del Savio, essendo una struttura di collegamento con i centri
abitati di Valgianna, Acquapartita, di Alfero nel comune di Verghereto e del comparto del Fumaiolo.
Cercando di non farmi prendere troppo dall’entusiasmo – conclude il Sindaco – vorrei comunque
riconoscere ragionevolmente che non è una vera vittoria (che potrà avvenire solo nel momento in cui il
nuovo ponte sarà effettivamente realizzato), ma certamente è l’inizio di un nuovo obiettivo, che diventa
così reale e concreto. Senza questo finanziamento, infatti, non saremmo stati in grado di impiegare una
somma così elevata per la progettazione di un nuovo ponte, alla luce degli investimenti prioritari sui
quali ci siamo e ci stiamo concentrando.
Parallelamente, nei prossimi mesi inizieranno anche i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza del
vicino “Ponte dei Frati”, infrastruttura storica e monumentale del borgo di San Piero.