Beautiful sfida il virus, ripartono le riprese

“Beautiful” sfida il Coronavirus: la soap opera più longeva nella storia della televisione Usa è tornata oggi sul set tra severe misure di sicurezza per gli attori e per la troupe. La popolare saga della famiglia Forrester, che negli Usa va in onda sulla Cbs, è la prima produzione televisiva non reality che ricomincia a girare dopo lo stallo della pandemia. Trentuno premi Emmy nella categoria “daytime”, trasmessa in circa 100 paesi tra cui l’Italia prima su Rai2 e poi su Canale 5, “Beautiful” ha accumulato oltre ottomila puntate dal debutto del 23 marzo 1987. Di recente rinnovata fino al 2022, in marzo era stata bloccata per la pandemia e l’ultimo episodio originale era andato in onda in aprile. Non è ancora chiaro quando le nuove puntate appariranno sul piccolo schermo, ma la speranza dello studio Bell-Phillip TV Productions, che produce la soap, è per metà luglio. Tra le misure di sicurezza che hanno permesso il ritorno sul set di Television City a L.A. sono le mascherine obbligatorie per tutti tranne che per gli attori al centro della ripresa, test regolari del Covid per il cast e la troupe (il primo due giorni fa) e orari di lavoro ridotti con un numero minore di persone impegnate nell’azione: tutte cautele indicate dalle linee guida anti-Covid-19 adottate dal comune di Los Angeles, dalla contea e dallo Stato della California. Con il regista a dirigere dietro una lastra di plexiglas, alcuni escamotage saranno creativi come l’uso di partner nella vita come controfigure per scene che richiedono contatti ravvicinati. E quando questo non sarà possibile, per mantenere il distanziamento sociale di due metri tra i protagonisti, le riprese i due attori verranno ripresi singolarmente da un lato e dall’altro ma soli nella stanza, affidando alla moviola il compito di ricreare la magia del bacio in fase di montaggio. La serie ha anche assunto un “coordinatore anti-coronavirus” per vigilare sull’applicazione delle norme. Se “Beautiful” sarà la prima serie a tornare su un network con puntate originali, altri reality, come “American Idol” e “The Voice”, hanno continuato a girare in remoto dopo che la produzione ha spedito ai partecipanti le attrezzature per girare da casa, mentre “Bachelorette” sta esplorando l’affitto di un resort per parecchie settimane per rendere possibile una nuova serie. La maggior parte degli studi televisivi a stelle e strisce punta d’altra parte a fine estate per la ripresa delle produzioni. Gli Emmy restano intanto fissati al 20 settembre con Jimmy Kimmel come presentatore e le nomination attese il 28 luglio.


Fonte originale: Leggi ora la fonte