Bellaria Igea Marina. Arrestato stalker, aveva minacciato la sua ex su Facebook

I carabinieri di Bellaria Igea Marina hanno arrestato un 20enne albanese con l’accusa di stalking nei confronti della compagna, una ragazza di 26 anni. I due avevano da poco avuto un figlio, ma il ragazzo mostrava comportamenti aggressivi fino a quando non decidono di interrompere la convivenza. Il 26enne non ha però preso di buon grado la situazione ed ha cominciato a pedinare la donna fino ad arrivare al punto di postare su Facebook un video minaccioso in cui si mostra con un arma e facendo capire alla ex compagna di essere pronto ad ucciderla se lei gli avesse negato di rivedere la piccola.

I carabinieri hanno così accolto la denuncia della ragazza ed eseguito una perquisizione nell’abitazione dell’albanese, dove hanno trovato la pistola, in realtà una replica, sottoposta a sequestro. La magistratura aveva quindi emesso un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari, il divieto di avvicinarsi alla ex e il divieto di residenza nella provincia di Rimini. Durante questo periodo, l’albanese ha seguito un percorso psicologico dimostrando una condotta che gli ha permesso di ottenere la revoca dei domiciliari nel luglio di quest’anno.

Una volta libero, però, il 20enne riprende a seguire la giovane, pur mantenendosi a 500 metri da lei, e ricominciando a minacciarla. Impaurita, la ragazza è tornata a chiedere aiuto ai carabinieri, raccontando una serie di episodi dove, anche il padre di lei, era finito nel mirino del giovane. Questa seconda denuncia ha spinto la magistratura ad emettere una nuova ordinanza di custodia cautelare, questa volta in carcere, eseguita dai carabinieri ieri, giovedì 23 novembre.
Carmela Vigliaroli
cvigliaroli@giornaledelrubicone.com