BELLARIA IGEA MARINA. BELLARIA FILM FESTIVAL , QUARANTESIMA EDIZIONE, TERZA GIORNATA

Sabato 14 maggio continua la programmazione della quarantesima edizione del Bellaria Film Festival (BFF).

La giornata prende il via con l’incontro con il fumettista e illustratore Manuele Fior, uno dei disegnatori attualmente più apprezzati in Italia e all’estero. L’incontro, organizzato in collaborazione con Coconino Press, sarà un approfondimento su come nasce la narrazione per immagini.

Il regista Giuseppe Piccioni sarà protagonista di due eventi: la mattina terrà una masterclass moderata da Dario Zonta e nel primo pomeriggio presenterà il suo film Fuori dal Mondo, per il quale vinse il Premio Casa Rossa al Festival di Bellaria nel 1999.

Durante la serata ci sarà la proiezione in mare di Immersión di Neus Ballús, regista catalana che presenterà il suo film I Tuttofare domenica 15 maggio.
La partenza sarà dal porto canale, a cura di Fondazione Verde Blu e Capitaneria? di porto di Bellaria Igea Marina.

Tre sono i titoli della giornata in concorso per il Premio Casa Rossa.

Re Granchio di Alessio Rigo de Righi Matteo Zoppis, ambientato alla fine dell’ottocento, racconta le vicende di Luciano, un uomo che ha voltato le spalle alla borghesia e che vive ai margini della societa? bollato da tutti come un ubriacone. Ad introdurre il film saranno il regista Matteo Zoppis e il produttore Tommaso Bertani.
Yuri Ancarani presenterà il suo film Atlantide, che racconta di un adolescente di Sant’Erasmo, un’isola della laguna veneta, che ha come unico sogno quello di sfidare i limiti della velocita? con il suo barchino. In Atlantide l’immagine reale si mescola all’estetica del videoclip, e al silenzio afoso subentrano i suoni della musica elettronica e dell’universo trap, nel quale scorgere il credo di una generazione.

In serata verrà presentato dalla regista Chiara Bellosi il film Calcinculo, storia del legame che nasce tra Benedetta, un’adolescente a disagio con il proprio corpo e con difficoltà di dialogo con i propri genitori e Amanda, giostraia ambigua e seducente, interpretata da Andrea Carpenzano, che riceverà il Premio Casa Rossa.

The Walk di Giovanni Maderna riceverà il Premio Speciale del concorso Gabbiano. Il film, ispirato a “La Passeggiata” di Robert Walser, segue un uomo passeggiare per Roma. Il regista Giovanni Maderna sarà presente per ritirare il premio speciale e per presentare il film insieme al protagonista Lino Musella.

Altri titoli della giornata dedicati al Premio Gabbiano sono Spartivento di Marco Piccarreda, in anteprima nazionale, Badabò di Stefano Cau Appendice di un film girato in estate, di Samira Guadagnuolo ?e Tiziano Doria, entrambi in anteprima mondiale. Tutti i film saranno presentati dai rispettivi registi.
Spartivento osserva con una visione attenta e sincera le vite di una nonna e di un nipote.
Badabò, ambientato nel Sud della Sardegna, segue le vicende di una musicista costretta a cercare un nuovo lavoro in seguito alla pandemia e che troverà un impiego nell’assistenza domiciliare per anziani.
Nell’atto intimo e poeticamente minuzioso dello scrutare e dello scrutarsi, Appendice ad un film girato in estate esplora le moltitudini del se? in un fluttuante interrogativo esistenziale.

Alla Torre Saracena verrà presentato il libro Un cineasta delle riserve. Gianni Celati e il cinema” di Gabriele Gimmelli (Quodlibet, 2021) con un omaggio a Gianni Celati da parte di Biografilm e Archivio Aperto, con Paolo Simoni.

Infine, a chiudere la serata, Dj set Edgar_Allan_Pop seguito da DJ Set Alex Paletta, in collaborazione con Vista Mare.