BELLARIA IGEA MARINA. COLPEVOLE DI MINACCIA AGGRAVATA, 29ENNE DAVANTI AL GIUDICE DEL TRIBUNALE DI RIMINI

E’ comparso ieri davanti al giudice del tribunale di Rimini, nel processo che lo vede imputato per il reato di minaccia aggravata, il giovane 29enne marocchino che nel giugno 2014, nello svolgimento del suo lavoro di commesso, ebbe un’accesa discussione con dei clienti turisti in un negozio di Igea Marina.

Una banale discussione con una coppia di milanesi in vacanza con i loro tre figli, degenerata in minacce con un coltello da parte del commesso marocchino all’epoca 24enne che fece fuggire la famiglia e si provocò ferite accidentali nel togliere l’arma dalla guaina. Sul posto intervennero i viglili urbani di Bellaria che disarmarono il ragazzo.

Così ieri il marocchino, difeso dall’avvocato Michele Nero, si è presentato per il processo nel tribunale di Rimini alla presenza della coppia lombarda, scossa dopo quell’incredibile episodio. L’udienza è stata rinviata al prossimo 19 luglio.

 

Carmela Vigliaroli