BELLARIA IGEA MARINA. CONSIGLIO COMUNALE, I PUNTI SALIENTI

Consiglio comunale finito dopo le tre di notte. Temi principali, la variazione di bilancio e le concessioni balneari relativamente alle situazioni da regolarizzare per alcune strutture in spiaggia per le quali, alcuni giorni fa, sono arrivate sanzioni da parte della Guardia di Finanza.

In tema di variazione di bilancio, la discussione è stata l’aumento imposto da Atesir per la gestione della raccolta dei rifiuti che a Bellaria sarà del 3,6% e si ripercuoterà sulla Tari, sia per i privati che per i proprietari di attività commerciali. Per la maggioranza la responsabilità di tali aumenti è da attribuire alla Regione e comunque la maggiorazione inciderà per circa un euro al mese.

Altro punto “caldo” la questione del consigliere 5 Stelle  Cristian Stacchini che nella precedente seduta aveva affermato che alla Guardia di Finanza, da lui interpellata, “non sarebbero risultati procedimenti in atto sulla questione dei chioschi non in regola con le normative urbanistiche”.  La maggioranza si chiedeva come il grillino fosse riuscito ad avere accesso a certe informazioni delle Fiamme Gialle, ma Stacchini non ha fornito risposte.

Bocciata infine la richiesta da parte della minoranza di incaricare l’Anpi per la ricollocazione dell’opera Passatopresente dell’artista Luigi Poiaghi, da poco scomparso. Il Comune accetterà comunque suggerimenti per la sistemazione del monumento  alla Resistenza attualmente custodito nei magazzini comunali.

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com