BELLARIA IGEA MARINA. Dinamo Pallavolo Serie C Femminile: tanta fatica a Forlì, ma la Gut torna con due punti: è 2-3 al finale!!

 

 

Incredibile girandola di emozioni nell’anticipo della seconda giornata di serie C,
girone D; sul parquet del Ginnasio di Forlì la Gut Chemical Bellaria e la locale
Libertas hanno dato vita a un incontro avvincente e ricco di capovolgimenti: alla fine
è la squadra di Balzani a spuntarla vincendo solo al tie break contro le giovanissime
ma agguerrite avversarie (25-20, 19-25, 26-24, 17-25, 5-15).

“Avevamo affrontato Forlì in amichevole e le abbiamo studiate dopo la gara con
Cervia, sapevamo sarebbe stata una partita difficile; siamo partiti un po’ sottotono
faticando in ricezione e trovando poco feeling coi nostri centrali, inoltre spesso siamo
stati un po’ morbidi in attacco contro una squadra che invece difendeva molto bene,
A tratti invece abbiamo giocato un’ottima pallavolo, da metà del quarto set in poi ho
vito solo una squadra in campo al di là dei parziali, abbiamo avuto l’atteggiamento
giusto per vincerla; se parlassimo di altri sport questo sarebbe stato un pareggio
meritato per entrambe, ma nelle piccole cose abbiamo fatto la differenza: di certo
venire a giocare contro questa squadra sarà un problema per tanti”
Balzani conferma lo stesso sestetto di sabato scorso con Armellini e Tosi Brandi nei
ruoli di alzatrice ed opposto, Zammarchi e Astolfi al centro con D’Aloisio libero ma
essendo privo di Strada schiera Agostini e Paolucci schiacciatrici. L’inizio gara è
abbastanza lento, sono molti gli errori da entrambe le parti specie al servizio; un ace
di Tosi Brandi e due muro-punto della Gut scavano il primo mini-solco per la Gut per
il timeout di Forlì; le giovani locali tornano bene in campo e con Bellavista al
servizio e tanto entusiasmo si rimettono in carreggiata (10-9) e iniziano a dominare il
set; la sola Paolucci non basta alle bellariesi che continuano a sembrare in difficoltà
contro il muro avversario e con poche idee. Un ace di Zammarchi prova a riaprire i
giochi ma Forlì vince meritatamente il primo set 25-20 sfruttando un’invasione a rete
della Gut.

Inizio secondo set tutto a tema bellariese; Agostini si carica in spalla le compagne e
la Gut si porta subito sul 4-0. Questa volta il timeout forlivese non serve a molto:
Zammarchi e Tosi Brandi fanno muro mentre le tre schiacciatrici di Balzani fanno
crollare la difesa locale. Nonostante il buon ingresso di Ikenna, il bel turno di
Paolucci al servizio manda completamente fuori giri il motore Libertas e coach
Bazzocchi prova con tutte le sostituzioni che può a cambiare musica ma senza effetti.
Il lieve calo bellariese rende meno amaro il parziale finale per Simoncelli e
compagne ma un’altra invasione chiude i giochi sul 19-25 Gut questa volta.
Incredibile quanto accade nel terzo set; Forlì parte fortissimo e si porta sul 4-0 ma
capitan Tosi Brandi conduce le sue compagne sino al 8-8: la Gut si spegne però
velocemente e Forlì si porta meritatamente sul 16-11 facendo pagare caro alle
bellariesi i molti errori in ricezione ed anche al servizio. A fatica ma con decisione le

fucsia-blu restano attaccate alla gara con Agostini, Tosi Brandi e Zammarchi che
fronteggiano ad armi pari con Giunchi, Bellavista e Simoncelli: il set si gioca punto
su punto fino ai vantaggi ma nella fase decisiva del set l’attacco bellariese si
affievolisce e Bellavista in diagonale regala il secondo punto alle sue: 26-24 il finale.
Quarto set molto equilibrato: la Gut vuole tenere aperti i giochi mentre Forlì vuole
portare a casa i tre punti; ne esce una gara molto bella dove le due squadre si
rispondono colpo su colpo e solo a metà frazione la squadra di Balzani trova il mini
break (9-12) per il timeout locale. Al rientro in campo la svolta però è targata
Zammarchi: il centrale bellariese, in ombra fino a quel momento, inizia a essere una
presenza scomoda per la Libertas sia in attacco che, soprattutto, a muro; proprio il
muro ed i mani-out contro la ben messa prima linea forlivese fanno la differenza e la
Gut scappa via con Tosi Brandi e Paolucci che assieme alla centrale di Gatteo non
fanno rimpiangere Agostini che scende a rifiatare: il 17-25 è il meritato punto per la
Gut e si va al tie-break.
Tie-break decisamente tutto a tinte bellariesi; la Gut ritrova confidenza al servizio
specie con la rigenerata Agostini che porta le sue al cambio campo davanti sul 2-8con
un doppio ace; accade poi tutto velocemente: punto Paolucci, terzo e quarto ace di
Agostini, doppio errore Ikenna e, dopo qualche errore, la chiude nuovamente
Paolucci come sabato scorso: è 5-15 il finale.

TABELLINO E STARTING SIX
Zammarchi 15; Armellini 5; Agostini 17, Astolfi 5; Tosi Brandi 18; Paolucci 11;
D’Aloisio (L); Palermo 1
NE Domi, Venghi, Bacchini, Ioli (L2)
Prossimo impegno: Sabato 30/10/2021 a Rimini contro Athena.