BELLARIA IGEA MARINA. GUARDIA DI FINANZA: SEQUESTRI E SANZIONI PER IL COMMERCIO DI “FALSI”

Si è intensificata in questo periodo l’attività del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, con il sequestro di oltre 6500 prodotti e la denuncia di nove soggetti per i reati di commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione: maglie delle principali squadre di calcio, capi di abbigliamento e accessori tutti contraffatti, ma anche prodotti non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla legge a tutela dei consumatori.

E sul lungomare di Rimini e Bellaria si è concentrata l’attività di controllo dei finanzieri, tra il 4 e il 5 luglio, con dodici pattuglie impiegate. Eseguiti sequestri di maglie con marchi contraffatti, soprattutto divise di squadre di calcio, ma anche prodotti privi della marcature Ce e delle altre indicazioni richieste della legge: in quest’ultimo caso, un venditore bengalese che ha violato la legge, è stato destinatario di una sanzione pecuniaria di 7000 euro.

Ai prodotti sequestrati sul lungomare, se ne aggiungono altri 1500 contenenti in alcuni “colli” spediti a Rimini e zone limitrofe. Nei primi sei mesi del 2017, la Finanza di Rimini ha già ritirato dal mercato 136.000 prodotti.

 

Carmela Vigliaroli