BELLARIA IGEA MARINA. IL CASO “TURISTI AL SOLE”

E’ polemica sui social, ed in particolare su Facebook riguardo l’opera esposta nella rotonda da poco inaugurata in zona Polo Est a Bellaria, in via Properzio. Definita da alcuni turisti, e anche da alcuni residenti, brutta, incomprensibile e addirittura oscena e offensiva per la città.

Solo l’ultima delle tante lamentele dei turisti che quest’estate si leggono oramai quotidianamente su una delle pagine Facebook di Bellaria: dal divieto di utilizzare bagni dei bar senza consumazione, al video della strada di sera mezza vuota, fino ad arrivare alle iniziative e agli eventi considerati troppo poveri e poco coinvolgenti.

Una serie di provocazioni che accendono gli animi di residenti e non. L’ultima questa delle oramai famose statue, già definite durante l’inaugurazione delle “aragoste” per il colore rossiccio dovuto al materiale utilizzato per la realizzazione, nello specifico terracotta. Adesso addirittura l’esortazione alla rimozione delle stesse.

Si attendono sviluppi.

 

Carmela Vigliaroli