Bellaria Igea Marina. Pd, punto della situazione sull’Amministrazione Comunale

PUBBLICHIAMO NOTA DEL PD DI BELLARIA IGEA MARINA:

 

“Potrebbe sembrare una esagerazione dell’opposizione ma quello che sta succedendo in questi giorni all’Amministrazione Comune di Bellaria Igea Marina pare essere una conseguenza naturale.

In questo scorcio di legislatura dobbiamo costatare, nostro malgrado, che la “macchina” Comunale sta subendo notevoli contraccolpi dovuti alla incapacità di guida rappresentata da questa maggioranza di governo sempre più claudicante nel suo operare.

Sono della settimana scorsa le dimissioni di un assessore importante della giunta e di ieri, purtroppo, la notizia di un dirigente sospeso per tre mesi, insieme ad altri dipendenti pubblici.

Pur esprimendo piena solidarietà a chi è stato oggetto di questi provvedimenti non possiamo che riporre fiducia nella magistratura perché compia nel più breve possibile il suo percorso chiarificatore. Nel frattempo però l‘Amministrazione Comunale si trova ad operare con un solo dirigente per di più part time. C’è da chiedersi se, per esempio, in questa situazione sia mai possibile che vengano bandite le evidenze pubbliche delle spiagge (se cui, peraltro, abbiamo presentato un Ordine del Giorno per il prossimo Consiglio Comunale).

Le parole del sindaco nell’ultimo Consiglio Comunale possono apparire al limite del grottesco nel momento in cui ha affermato con tutta sicurezza che fra i dipendenti comunali è tutto a posto e tutto nella norma. Purtroppo questi ultimi fatti parlano diversamente così come anche il clima generale che si respira al’interno degli uffici comunali dove si va avanti alla giornata senza una chiara guida. La figura dei dirigenti all’interno della “macchina” comunale è di primaria importanza perché è la cinghia di trasmissione fra le indicazioni degli amministratori e la struttura operativa del Comune. Come abbiamo avuto più volte di sottolineare questa maggioranza è incapace di individuare strategie concrete di sviluppo della nostra realtà comunale. In questo momento se anche ci fossero quelle strategie mancano, sostanzialmente, gli strumenti per dagli attuazione. Sino a quando dovremmo assistere a questa “agonia amministrativa”?

Le elezioni sono ancora lontane eppure si respira un clima da fine mandato con una maggioranza in cerca di riposizionamenti al suo interno, un partito che ne esce pur mentendo il suo appoggio dall’esterno (traducendo i suoi voti in Consiglio Comunale non sono assicurati), ed una amministrazione cittadina ingessata.”

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com