Bellaria. Insegnante lamenta trattamento da cavie da laboratorio: seconda dose in ritardo e ora ‘rischia’ la terza

Non si può dire che gli insegnanti non abbiano risposto positivamente alla campagna vaccinale tuttavia c’è chi lamenta di aver ricevuto un trattamento da cavie da laboratorio. A parlare un’insegnante di Bellaria che ha ricevuto la seconda dose in forte ritardo perché non si trovavano altre persone disposte a fare il vaccino che doveva essere diviso fra altre 11 persone. Ora il rischio è che non sia più sufficiente la seconda dose e che le venga comunicata la necessità di una terza.