Bellaria. Una kermesse di sette giorni: si parte lunedì sera con i ragazzi della Scuola di Musica Glenn Gould

Una kermesse di sette giorni: si parte lunedì sera con i ragazzi della Scuola di Musica Glenn Gould.

 

LA GIOIA DELLA MUSICA DAL VIVO E’ IN PIAZZALE SANTA MARGHERITA

 

Festa della Musica ai nastri di partenza: tutto pronto per la settimana di concerti organizzata dall’Associazione culturale InArte in piazzale Santa Margherita a Bellaria Igea Marina (tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.15). Si parte lunedì 21 giugno, con il concerto della Scuola di Musica Glenn Gould. In concomitanza con la Festa europea della Musica, i giovani della scuola comunale di Bellaria Igea Marina eseguiranno un programma di musica d’insieme con brani famosi e alcuni inediti composti dai ragazzi: chicca della serata, l’esecuzione di un brano inedito scritto da una allieva della scuola.

 

Il progetto muove proprio dalla Festa europea della Musica e quella che inizialmente doveva essere una serata di celebrazioni è diventata una kermesse di sette giorni”, spiega la Presidente dell’Associazione culturale InArte Ilaria Mazzotti. “Questo ci permetterà di dare voce a tanti tra i migliori interpreti della scena locale, in quella che è a tutti gli effetti la prima festa di questo tipo che organizziamo a Bellaria Igea Marina.” Una sorta di prima volta anche per la location scelta, “quel piazzale Santa Margherita che riteniamo scenario ideale per la manifestazione.” Tanti quindi i motivi di entusiasmo, “visto che si torna alla musica dal vivo dopo uno stop, di fatto, durato un anno e mezzo”, e poiché “lo faremo con un ventaglio di concerti eterogeneo e completamente gratuito: grazie alla collaborazione del Comune e di altri partner come RomagnaBanca e l’Associazione Italiana delle Scuole di Musica (AIdSM).”

 

Dopo la serata inaugurale, si proseguirà martedì 22 giugno con “Soul Divas in Jazz”, un viaggio che intreccia la tradizione jazzistica con la soul black music. Protagonisti saranno Manuela Evelyn Prioli – voce, Massimiliano Rocchetta – pianoforte, Mauro Mussoni – contrabbasso, Pasquale Pako Montuori – batteria. Fissata invece a mercoledì 23 giugno la serata dedicata a “L’Uva Grisa”, il gruppo che da decenni promuove la tradizione romagnola precedente al liscio. Si riprenderà venerdì 25 giugno, quando la tradizione sarà ancora al centro della Festa della Musica grazie a “La notte magica delle fisarmoniche”: l’incontro tra otto maestri fisarmonicisti ed alcuni bambini, ma anche la chitarra di Ezio Tozzi, la batteria di Raffaele Calboli e il basso di Luca Piva. Sabato 26 giugno la Festa della Musica indosserà l’abito del gran galà, per un viaggio musicale con brani tratti dalle opere più famose di fine Ottocento e inizio Novecento; “Donne all’opera”, questo il titolo dell’appuntamento che vedrà salire sul palco le cantanti liriche Monica Boschetti, Monica Sarti, Silvia Tiraferri, Daniela Bertozzi e la giovane Camilla Pacchierini di N.O.T.A. Music. Si chiuderà domenica 27 giugno in compagnia di “The White Hair Trio”: Elisa Solferino alla voce, il sax di Luca Quadrelli e la chitarra di Stefano Zani accompagneranno il pubblico in un viaggio nel tempo dagli anni Cinquanta ai giorni nostri.

 

Previsti anche laboratori musicali per bambini dai 3 ai 7 anni che Sara Castiglia e Teresa Cid Corral terranno da lunedì 21 a venerdì 25 giugno (dalle 10.30 alle 12.00 presso i locali della scuola di musica in piazzale Santa Margherita). Per questi, così come per tutti i concerti, è necessaria la prenotazione al 349.5206238.