Berlusconi ricoverato, Zangrillo: “La situazione è tranquilla e confortante”

“La situazione è tranquilla e confortante”. Alberto Zangrillo ci ha tenuto a metterlo subito in chiaro. Oggi pomeriggio, durante la conferenza stampa nell’aula San Crisostomo dell’università San Raffaele di Milano, ha voluto fare il punto sul ricovero di Silvio Berlusconi per “evitare ulteriore disinformazione” viste anche le “ricostruzioni fantasiose” che sono state fatte da una certa stampa nelle ultime ore. La scelta del ricovero è stata presa dal momento che il paziente risulta “a rischio per l’età e le condizioni pregresse”, ma tutti il Cavaliere ha tutti parametri “rassicuranti”, non è intubato e respira autonomamente. E tutto questo porta il primario di anestesia e rianimazione ad essere “ottimista”.

Il ricovero al San Raffaele

Il ricovero all’ospedale San Raffaele durerà qualche giorno. “Non ho detto alcune decine ma qualche giorno come prevedono i protocolli”. Anche su questo punto Zangrillo ha voluto essere estremamente chiaro per evitare altre speculazioni giornalistiche. Come ricostruito dallo stesso Zangrillo durante il bollettino delle 16, Berlusconi è stato ricoverato ieri sera dopo che mercoledì scorso è risultato positivo al tampone nasofaringeo a cui si era sottoposto in seguito al recente soggiorno in Sardegna. La decisione è stata presa solo “a scopo precauzionale”. “La situazione clinica – ha scandito – è allo stato attuale tranquilla e confortante con indici clinici compatibili con quello che abbiamo osservato prima clinicamente e poi in diagnosi”.


Fonte originale: Leggi ora la fonte