Bielorussia: Tsikhanoskaya al Pe, ‘non ci fermeremo’

(ANSA) – BRUXELLES, 25 AGO – In Bielorussia è in atto una “rivoluzione democratica”con l’obiettivo di arrivare “pacificamente” ad “elezioni libere e giuste” : per questo la protesta dei cittadini “non si fermeranno”. Lo ha detto la leader dell’opposizione unita bielorussia Sviatlana Tsikhanoskaya intervenendo alla riunione della commissione affari esteri dell’Europarlamento da Vilnius, in Lituania, dove si è rifugiata per sfuggire all’arresto (suo marito è in prigione dal maggio scorso).
    Tsikhanoskaya ha sottolineato che il movimento di protesta nazionale non è “né filo russo né anti russo” così come non è “né pro Ue né anti Ue”. E’ una “rivoluzione democratica” per poter eleggere liberamente i leader del Paese e “decidere del proprio destino”. Non è una manovra geopolitica.
    La leader dell’opposizione ha quindi sottolineato la “disponibilità a negoziare con le autorità con la mediazione delle organizzazioni internazionali” per facilitare il dialogo.
    L’opposizione, ha concluso, “non cederà” davanti alle minacce e alle intimidazioni delle autorità nei confronti del Consiglio di coordinamento nazionale. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte