Borsa: Europa brucia oltre 200 miliardi di euro

Le principali borse europee hanno mandato in fumo 202,63 miliardi di capitalizzazione in un solo giorno. E’ l’effetto delle forti vendite iniziate nella mattinata a seguito dei timori per la variante del Covid 19 isolata in Gran Bretagna, per il rischio di chiudere tra 10 giorni la trattativa tra Londra e Bruxelles senza raggiungere un accordo sulla ‘uscita del regno Unito dall’Ue e per ulteriori cali del greggio. Il White Texas intermediate è sceso sotto la soglia dei 47 dollari al barile (Wti -4,46% a 46,91 dollari) mentre il Brent viaggia a 50,12 dollari al barile (-4,09%).
    Le Borse europee hanno chiuso le contrattazioni tutte in forte calo. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto il 2,57% a 21.410 punti. Chiusura in deciso ribasso anche per le principali borse europee: Parigi ha ceduto il 2,43% a 5.393 punti, Francoforte il 2,82% a 13.2546 punti, Londra l’1,73% a 6.416 punti e Madrid il 3,08% a 7.789 punti. 
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte