Borsa: Milano accelera con le banche

– La Borsa di Milano (+0,6%) accelera e, dopo un avvio debole, snobba il rating di Fitch. A Piazza Affari migliorano le banche, con lo spread che scende a 226 punti base e il rendimento del decennale italiano all’1,786%.
    Sprint per Leonardo (+3,7%) e Azimut (+3,2%).
    Tra le banche si mettono in mostra Banco Bpm (+2,6%), Bper (+1,4%), Unicredit (+0,9%), Intesa (+0,5%) e Ubi (+0,3%). In luce Eni (+2,4%), con la risalita del prezzo del petrolio, insieme a Saipem (+2,5%) e Tenaris (+2,1%).
    Seduta in rosso per Moncler e Nexi (-1,7%), Amplifon (-1%) e Diasorin (-0,6%).

Si muove intorno ai 227 punti base lo spread fra Btp decennale e Bund tedesco con un tasso di rendimento dell’1,79%, all’indomani dell’inatteso taglio del rating da parte di Fitch a BBB-, a un passo dal livello ‘junk’. Viene così annullato quasi del tutto il miglioramento visto nei primi due giorni della settimana sulla scia della conferma del giudizio sul merito del credito dell’Italia arrivato da S&Pvenerdì scorso. Sale anche il differenziale del Btp a due anni rispetto all’omologo tedesco, che si porta a 151 punti con un rendimento positivo, par allo 0,77%. Il timore tornato sui mercati è che il Paese possa perdere nei prossimi mesi l’investment grade, ma la tensione tutto sommato contenuta sul Btp viene collegata all’outlook stabile (da negativo) da parte di Fitch Il primo appuntamento col giudizio di un agenzia di rating è intanto in programma con Moody’s l’8 maggio.
   

Le Borse europee aprono in ordine sparso in attesa delle decisioni sulla riapertura delle attività produttive dopo il lockdown deciso a causa della pandemia da coronavirus. Gli investitori attendono anche le mosse delle banche centrali con la Fed stasera e la Bce domani. Fari puntati anche sul petrolio con le quotazioni in recupero. Francoforte (+0,16%), Londra (+0,14%), Parigi (-0,08%) e Madrid (-0,1%).


Fonte originale: Leggi ora la fonte