Capri, Hollywood 2020 – Tutti i film su MYmovies

Dal 26 dicembre al 2 gennaio avrà luogo la 25a edizione di “Capri, Hollywood – The International Film Festival”. Sin dal 1995, un classico del calendario cinematografico internazionale fondato e prodotto da Pascal Vicedomini in collaborazione con l’Istituto Capri nel mondo (presieduto da Antonio Lorusso Petruzzi) con il sostegno del Mibac Dg Cinema ed Audiovisivo, Regione Campania, il patrocinio della Città di Capri, il Comune di Anacapri, la Croce Rossa Italiana e il Nuovo Imaie unitamente a Intesa Sanpaolo, Terna, Mercatorum, Frecciarossa e Isaia.


Una celebrazione importante per sottolineare il lavoro svolto in un quarto di secolo di singolari occasioni d’incontro per l’industria dell’arte, della cultura, e dello spettacolo, della Penisola e degli USA. Una kermesse divenuta, da subito, tappa fondamentale per i film e gli artisti in corsa per gli Awards globali; un happening, nel cuore dell’inverno, capace di intercettare l’attenzione dello show-biz internazionale, sempre sensibile alle sfide più urgenti poste dall’industria mondiale del cinema e dell’audiovisivo ed ai grandi temi umanitari.

25 anni, un compleanno speciale in un momento difficile per il pianeta. Questo ha spinto gli organizzatori a rivedere tempi, modalità e strumenti straordinari da adottare per continuare a promuovere l’Italia, i suoi talenti, e a tenere vivo il dialogo con il cinema internazionale costruito nel Golfo di Napoli.

E i tanti messaggi di auguri che hanno già raggiunto “Capri, Hollywood”, condivisi sui social media dell’Istituto Capri nel mondo, lo testimoniano. Tra questi spiccano: Dario Argento, Pupi Avati, Francesco De Gregori, Carlo Verdone, Matteo Garrone, Zucchero, Mario Martone, Fiorello, Paolo Genovese, Edoardo Bennato, Giovanni Veronesi, Al Bano, Gianmarco e Maria Sole Tognazzi, Raf, Claudia Gerini, Maria Grazia Cucinotta, Ron, Enrico Vanzina, Marco D’Amore, Tullio de Piscopo, Matteo Rovere, Marco Giallini, Marisa Laurito, Salvatore Esposito, Raoul Bova, Max Bruno, Peppe Servillo, Francesco di Leva, Pina Turco, Edoardo De Angelis. Con loro i giovanissimi Mirko Trovato, Eleonora Gaggero, Leonardo Cecchi, Federico Ielapi insieme ai premi Oscar Steven Zaillian, Bille August, Bobby Moresco, Nick Vallelonga, Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo, Alessandro Bertolazzi, Paul Haggis. E ancora a, Terry Gilliam, Joe Mantegna, Eli Roth, Noa, Robert Davi, Brigitte Nielsen, Amii Stewart, Kabir Bedi, Shekhar Kapur, Michael Radford, Jason Weinberg e tanti altri amici.
La 25.ma edizione di “Capri, Hollywood”, che nel 2019 il magazine Usa ‘Hollywood Reporter’ ha definito “l’ultimo grande festival cinematografico dell’anno”, si tiene sulla piattaforma digitale di Mymovies con un contest mondiale che ha raccolto circa 1600 candidature da oltre 90 paesi. E ancora anteprime e proiezioni speciali di film in corsa per gli Awards globali a partire da “Notturno” di Gianfranco Rosi (opera designata a rappresentare il nostro Paese agli Oscar 2021) insieme agli altri tre docu-film dell’autore italiano in perenne corsa per il successo.
Tutti i titoli del Programma ufficiale di “Capri, Hollywood 2020” – disponibile anche sul sito www.caprihollywood.com e sui social media del Festival (Facebook, Instagram e YouTube) saranno disponibili gratuitamente per la visione con modalità di tempo indicate per ogni singola opera.

Nel board del Festival personalità italiane e straniere amate ovunque nel pianeta quali Lina Wertmuller (chair-person onoraria dell’Istituto Capri) e Tony Renis (presidente onorario) insieme a Marina Cicogna, Enrico Lucherini, Franco Nero, Valerio Massimo Manfredi ed Enrico Vanzina. Con loro, Noa (presidente della manifestazione), Peppino di Capri, Andre Griminelli, i premi Oscar Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo, Alessandro Bertolazzi e ancora Terry Gilliam, Michael Radford e i produttori Mark Canton, Al Newman, Iginio Straffi e Andrea Iervolino.

Negli anni, producendo prima “Washington, Italia” poi “Los Angeles, Italia – Film, Fashion and Art Festival” nella settimana degli Academy Awards al Chinese Theatre di Hollywood, Pascal Vicedomini e l’Istituto Capri nel mondo hanno rafforzato il legame tra la Campania, Capri e la mecca del cinema Usa con evidenti benefici per entrambi.

Straordinari obiettivi che possono sintetizzarsi anche nell’Oscar alla carriera e la Stella sulla Hollywood Walk of Fame per Lina Wertmuller (nel 2019). Così come in precedenza erano state ottenute altre 3 Stelle per altrettanti iconici artisti: il regista Bernardo Bertolucci e il tenore Andrea Bocelli (2008 e nel 2010) e il compositore Ennio Morricone (2016).
E dunque oggi come nel 1995 evviva Capri, evviva Hollywood, evviva gli artisti e le loro creazioni. La qualità della vita futura del mondo dipenderà anche dalla capacità dei talenti di saper raccontare, con fantasia e nella piena libertà d’espressione, le loro storie le loro fantasia.


Fonte originale: Leggi ora la fonte