Carabinieri di Longiano. Denunciate tre persone

I militari della Stazione di Longiano, a conclusione di due diverse indagini, hanno denunciato in stato di libertà tre persone.
Nel primo caso hanno deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pisa, per truffa, un italiano, quarantacinquenne, residente nel pisano, coniugato, commerciante, con precedenti per lesioni personali, minaccia, porto abusivo di armi e acquisto di cose di sospetta provenienza. Nello specifico, l’indagato è ritenuto responsabile di truffa poiché, a seguito di indagini esperite, veniva accertato che l’uomo, in qualità di titolare di una ditta sita in quella Provincia, scalava circa 70.000 chilometri dall’odometro di un autocarro, che poi veniva rivenduto, per ottomila euro circa, ad una ditta del cesenate.
Nel secondo caso, a seguito di intervento effettuato da una pattuglia di quel Comando presso un noto esercizio commerciale ubicato sulla via Emilia, sono stati denunciati per spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate, una quarantatreenne rumena, incensurata, ed il suo compagno convivente trentanovenne, con un precedente per spaccio di stupefacenti, residenti in un Comune della Valle del Rubicone. Gli stessi, infatti, avevano effettuato un tentativo di pagamento di merce presso l’esercizio commerciale mediante utilizzo di 2 banconote da euro 50 ciascuna, aventi la medesima combinazione alfanumerica.