Carceri nel caos, disordini e scarcerazioni: lascia il direttore delle prigioni Basentini

ROMA – Caos al vertice delle carceri italiane. Alle 11 il Sappe, il più numeroso sindacato della polizia penitenziaria, dà la notizia che il direttore delle prigioni italiane Francesco Basentini, la cui poltrona traballa sin dai giorni delle rivolte, si è dimesso con una lettera inviata al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Il cui arrivo in via Arenula però non viene confermato.

Basentini, chiamato da Repubblica, non risponde al suo cellulare. Ma il segretario del Sappe, Donato Capece, dice: “Ho parlato stamattina con lo stesso Basentini dal quale ha avuto la conferma che effettivamente si è dimesso dal vertice del Dipartimento delle carceri”. L’ex pm di Potenza era stato nominato con l’arrivo al ministero del Guardasigilli Bonafede. 
 


La notizia viene subito rilanciata dalla Lega, con dichiarazioni dello stesso Salvini, che da settimane insiste sulle dimissioni. Altrettanto fanno i renziani Boschi e Migliore, che al pari della Lega, dai giorni delle rivolte, chiedono che Basentini sia sostituito. Il responsabile Giustizia del Pd Walter Verini parla di “scelta giusta e non inattesa”. 
 
Cronaca

Fonte originale: Leggi ora la fonte