Cesena, 09.06.2020 – Dodicesimo incontro del Gruppo Locale Urbact (ULG) BeePathNet

Il dodicesimo incontro dell’ULG si è
svolto on-line sulla piattaforma Meet di Google. L’incontro si è aperto con la
condivisione delle indicazioni per utilizzare al meglio gli strumenti digitali
scelti per moderare l’incontro e facilitare la collaborazione del gruppo
sull’azione in programma: la selezione dei punti per la mappa.

Per ottimizzare il
lavoro sulla mappa è stato scelto lo strumento Padlet, impostato come mappa
interattiva in cui erano stati precedentemente riportati tutti i punti
individuati dall’ULG, distinti per colore in funzione delle seguenti categorie:
Apiari; Aree Verdi; Associazioni/Istituzioni; Edifici/Monumenti; Istituzioni
scolastiche/cognitive; Supporter commerciali.

La selezione ha
tenuto in considerazione:

• La valenza
paesaggistica e produttiva dei diversi punti

• la
complementarietà dei luoghi, capaci di offrire l’opportunità di proporre
percorsi diversificati che tengano in considerazione la stagionalità delle
offerte
• la connessione con
le azioni che potranno essere sviluppate a seguito delle attività previste dal
Piano d’Azione 

Dal confronto è emersa la possibilità di sviluppare
alcune azioni del Piano che, attraverso l’utilizzo di tecnologie per
il monitoraggio degli apiari, possano aumentare la consapevolezza dei cittadini
e sensibilizzarli rispetto alla presenza delle api in città.

Le Aree Verdi sono state valutate in
funzione della riconoscibilità del loro valore aggiunto in relazione
all’apiturismo.

Tre macro temi hanno
guidato la scelta:

–         
Aree che offrono la possibilità di realizzare percorsi
(a piedi e/o in bici): 
–         
Area a sfalcio ridotto Cesuola

–          Lungo Savio

Per le sedi
delle Associazioni e delle Istituzioni scolastiche e cognitive
sono stati considerati i servizi che possono essere offerti sia ai cittadini
che ai turisti:

–         
A.F.A., GEV e WWF possono offrire visite guidate su
prenotazione. È emersa la necessità di trovare un punto di ritrovo in città per
le GEV, dal momento che la loro sede è troppo lontana dal centro. Maggese 201
ha offerto la propria disponibilità ad aprire gli spazi di Villa Cutrì come
punto di appoggio per l’Associazione.

I monumenti sono
stati scelti in funzione del possible collegamento con i percorsi apituristici.
Sono rimasti in sospeso:

 –         
il Palazzo del Ridotto, per il quale va verificato il
rapporto tra Papi e api.
 –         
La collezione degli ex-voto dell’ Abbazia di santa
Maria del Monte (il “San Luca di Cesena”) per la quale vanno approfondite le
iconografie connesse alle api e la possibilità di inserire una visita guidata
ad hoc.

Per i Supporters
commerciali
il Comune di Cesena ha aperto una call di adesione, la lista
dei punti emergerà in relazione alle risposte ricevute.


Fonte originale: Leggi ora la fonte