CESENA. CENTRO STORICO. PROTESTE PER MODIFICHE CIRCOLAZIONE, LEGA: UNA BEFFA SENZA ALCUN CONFRONTO PARTECIPATO. CHIESTA INDIZIONE UDIENZA PUBBLICA

Cesena, 22 maggio. “Proteste a raffica e sconcerto in una delle zone più centrali del centro storico per le incomprensibili modifiche alla circolazione decise unilateralmente dall’amministrazione comunale”.
Lo affermano i consiglieri del gruppo della Lega che hanno chiesto l’indizione urgente di una seduta della seconda commissione a cui invitare i portatori d’interesse, residenti e operatori commerciali e della ristorazione.
“Siamo stati i primi a sostenere la necessità di concedere più spazi esterni a bar e ristoranti, un’esigenza da studiare in modo da non penalizzare le attività commerciali e i residenti, in un’ottica di servizio e non di imposizione, da condividere preventivamente con i portatori d’interesse. Queste, a nostro parere, sono le corrette modalità della partecipazione. La Giunta Lattuca, al contrario, guidata dalla fretta e dal suo noto dirigismo, ha deciso unilateralmente un inutile e dannoso cambio di circolazione nell’area servita da viuzze e vicoli come Via Sacchi, Vicolo Pasolini, via Montalti e via Boccaquattro. Si parte oggi, 22 maggio, fino al 5 ottobre, come sta scritto nel volantino esplicativo distribuito solo il 21 maggio ai residenti, firmato dal sindaco Lattuca e dall’assessore Lucchi. Una presa in giro clamorosa per i cittadini, visto che nel volantino si legge che si tratta di una ‘scelta sperimentale’ (la cui durata è però già stabilita), che ‘sarà oggetto di un costante confronto partecipato con tutti i portatori d’interesse’. Insomma, una beffa: promettono il confronto dopo aver realizzato la modifica. Se è questo è il nuovo modo di amministrare promesso dal sindaco, c’è di che stare molto poco allegri”.

Ufficio Stampa Lega Romagna