Cesena. Lettera alla stampa di Gianfranco Miro Gori presidente di Anpi provinciale Forlì- Cesena sull’ennesima provocazione di Forza Nuova

Riceviamo e pubblichiamo la lettera alla stampa di Gianfranco Miro Gori presidente di ANPI PROVINCIALE FORLI- CESENA SULL’ENNESIMA PROVOCAZIONE DI FORZA NUOVA:

L’Anpi della provincia di Forli-Cesena, erede della trazione partigiana che nella nostra provincia ha visto un ampio movimento di popolo (partigiani, patrioti e popolazione civile che a rischio della vita li sosteneva), di fronte all’ennesima provocazione notturna di Forza nuova, che proclama che i fascisti non rubavano, attraverso uno striscione collocato nottetempo davanti alla sede del Partito democratico di Cesena, ribadisce piena e totale solidarietà al Pd e alla città di Cesena. Città di grandi tradizioni democratiche e antifasciste.

Invita tutti i sinceri democratici e antifascisti a costituire un argine contro questi rigurgiti neofascisti.

Sottolinea che si muove di notte chi vuole nascondersi. In uno Stato democratico chi vuole manifestare il proprio pensiero, se legittimo, lo fa apertamente con la garanzie delle leggi a partire dalla Costituzione; al contrario all’epoca dei citati fascisti, chi manifestava il proprio pensiero, non coincidente con quello della dittatura, finiva al confino, in carcere o ucciso.

Ricorda infine che quanto proclamato da Forza nuova che fascisti in non rubavano è l’ennesima falsa notizia; si leggano testi di storia per averne la prova.

 

                                                                                                                                       Presidente ANPI provinciale Forlì- Cesena

Gianfranco Miro Gori

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com