Cesenatico. Furto aggravato e detenzione ai fini di spaccio, una denuncia e un arresto dei Carabinieri

I militari della Stazione di Cesenatico, nell’ambito del rafforzamento delle attività di prevenzione e repressione dei reati, hanno denunciato una persona ed arrestato un’altra.

A conclusione di indagini, hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato N.M., italiano, quarantenne, residente a Parma, con numerosi precedenti per reati vari. E’ emerso che l’uomo, mediante l’utilizzo di un mezzo fraudolento, verosimilmente elettronico (“skimming”), idoneo a modificare il funzionamento di due cambiamonete, senza segni evidenti di effrazione su questi ultimi, si impossessava della somma in contanti di euro 700, sottraendola dalle macchine poste presso il lavaggio self-service di un distributore sito in via Cesenatico.

Nella giornata di ieri hanno tratto in arresto Z.A., italiano, cinquantaquattrenne, in esecuzione all’ordine di carcerazione emesso in data 12 dicembre dal Tribunale di Forlì nei suoi confronti, poiché condannato ad espiare la pena della reclusione di anni 3 e mesi 2 per il reato di detenzione ai fini di spaccio. L’uomo, infatti, fu tratto in arresto in flagranza per tale reato, commesso nella Frazione Sala, nel mese di gennaio 2016, da personale del Commissariato di P.S. di Cesena.

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com