Cesenatico. Il leader nazionale di Confcommercio Carlo Sangalli in città per parlare dell’economia della Romagna

Nella giornata odierna, per la prima volta nel territorio, il presidente Carlo Sangalli, leader nazionale di Confcommercio, sarà ospite dell’Unione provinciale di Forlì-Cesena presieduta dal cesenate Augusto Patrignani (vicepresidente il forlivese Roberto Vignatelli) a cui aderiscono Confcommercio di Cesena e di Confcommercio di Forlì. Al Grand Hotel Da Vinci di Cesenatico alle ore 16,00 si terrà il convegno “L’economia della Romagna: l’impresa di crescere: meno tasse, meno burocrazia, più sviluppo”.

Il presidente Confcommercio imprese per l’Italia Augusto Patrignani aprirà i lavori con il suo intervento, quindi interverranno il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli e il vescovo monsignor Douglas Regattieri per un saluto. Sarà poi la volta del fulcro dell’evento, l’attesissimo intervento di Carlo Sangalli, presidente Confcommercio, su “Una nuova marcia per il rilancio dell’economia”, a cui seguiranno quelli di Antonio Nannini, segretario generale della Camera di Commercio della Romagna che proporrà un “Focus sullo scenario economico territoriale” e Bruno Piraccini, amministratore delegato Orogel, il quale porterà una testimonianza di un’impresa leader.

Moderatore Frediano Finucci, caporedattore Economia Tg La7, conduttore della trasmissione Omnibus. Al termine del convegno aperitivo e buffet. “Non sarà un convegno soltanto istituzionale – rimarca il presidente dell’Unione provinciale Confcommercio Patrignani -, ma cercheremo di trasmettere al nostro presidente nazionale anche il tratto distintivo della nostra romagnolità, identità e valore aggiunto di cui andiamo fieri. Per questo abbiamo previsto un saluto in musica con Raoul e Mirko Casadei”.

“Serve una nuova marcia per affrontare con successo la partita della crescita – rimarca Patrignani -. In questa giornata che passerà agli annali della nostra storia associativa, Confcommercio attraverso la voce del suo presidente nazionale per la prima volta presente nel territorio presenterà le sue proposte per dare più energie e prospettive al sistema imprenditoriale, sottraendolo alla morsa letale del fisco e della burocrazia rapaci e rilanciandolo con politiche mirare e innovative, che liberino le potenzialità di chi produce creando lavoro e ricchezza. A tutti i livelli, dal nazionale al locale. Anche nel territorio chiediamo ai nostri trenta Comuni, dove la nostra Unione provinciale rappresenta 3.500 imprese associate, di creare un ambiente più favorevole allo sviluppo, sostenendo chi fa impresa, il turismo, il commercio e i servizi”.

“I dati delle nostre aziende associate sono stazionari – prosegue Patrignani -, aprono nuove attività ma il turn over è ancora alto. Nonostante le difficoltà le imprese tengono e come organizzazione di rappresentanza ci stiamo sempre più ponendo nei panni di tutor che accompagnano le imprese sul mercato con una vasta gamma di servizi e consulenze, l’assistenza e il know how acquisiti in settant’anni di presenza sul territorio. Le imminenti elezioni politiche sono un’opportunità per verificare lo spazio che le politiche a favore del rilancio d’impresa hanno nei programmi di partiti e coalizioni. Il segretario  generale della Camera di Commercio ci aiuterà a delineare lo stato dell’economia romagnola e delle imprese che hanno incominciato ad agganciare la ripresa. Abbiamo scelto Cesenatico come location per questo evento per noi epocale per la valenza del Grand Hotel da vinci e perché rappresenta il gioiello del nostro turismo rivierasco per il quale Confcommercio chiede più progettualità e soprattutto investimenti sulle infrastrutture del trasporto a favore dei turisti”.
Carmela Vigliaroli
cvigliaroli@giornaledelrubicone.com