CESENATICO. Incontri online con le famiglie: si parla di disturbi dell’apprendimento e “sindrome della capanna”

 

Cesenatico, 8 aprile 2021_L’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Cesenatico, in
collaborazione con la Cooperativa La Vela che attualmente gestisce lo sportello Informagiovani
Cesenatico, promuove due prossimi incontri online gratuiti dedicati a genitori e ragazzi. Le
serate in programma si svolgeranno in diretta Facebook sulla pagina istituzionale del Comune
di Cesenatico https://www.facebook.com/comunecesenatico.
Mercoledì 14 aprile ore 18:30 la psicologa Maria Antonietta Sappracone parlerà di “Togliamo il
disturbo: i disturbi dell’apprendimento quali sono e quali strategie” intraprendere, mentre mercoledì
21 aprile, sempre ore 18.30, la psicologa Viola Bellesi esporrà il tema “Esci dal tunnel: la
sindrome della capanna”.
Le tematiche proposte sono frutto dell’analisi della situazione emergenziale in cui ci troviamo, per
cui il Comune insieme alla Cooperativa La vela ha ritenuto utile organizzare un confronto tra gli
esperti e le famiglie per affrontare alcuni problemi legati ai possibili disagi causati dalla pandemia
in atto e al suo impatto sul tessuto sociale. Il primo incontro ha come obiettivo quello di
approfondire la tematica dei Disturbi dell’Apprendimento: quali sono e quali indicatori è importante
osservare come campanelli d’allarme. Si parlerà anche di metodo di studio, di alcune indicazioni
pratiche che possano aiutare i ragazzi, soprattutto in questo periodo caratterizzato dalla didattica a
distanza.
Nel secondo invece si approfondiscono invece come gli effetti psicologici di questa pandemia si
stanno facendo sentire sempre di più in particolar modo tra i più piccoli e i giovani definiti i grandi
dimenticati nella gestione dell’emergenza sanitaria. L’incontro ha l’obiettivo di fornire degli
strumenti per riconoscere tale sindrome e gli strumenti per contrastarla.

 

Le parole dell’Assessore Gaia Morara

«L’auspicio, e ciò che ha portato alla creazione di questo progetto, è che momenti di
condivisione come questi possano essere un valido supporto per genitori, insegnanti e
familiari nell’affrontare problematiche così tangibili in questo momento storico. Ci siamo
trovati di fronte e ci troviamo ancora davanti a sfide imprevedibili per cui abbiamo tutto da gestire
non avendo esempi pregressi», le parole dell’Assessore Gaia Morara.