Cesenatico. L’appello disperato di una donna: “…un inverno senza un tetto significa morire”

Ha 69 anni, originaria dell’Albania e residente a Cesenatico, vive sola ed ha molti debiti. Ora chiede aiuto all’amministrazione comunale o a chi ha la possibilità di darle una mano. E’ la storia di una donna che afferma di essere “vittima” di un suo familiare.

In Italia con un regolare permesso di soggiorno da 25 anni, dei quali i primi nove vissuti a Bellaria Igea Marina dove nel ’97 ha perduto un figlio che aveva 23 anni, caduto da un’impalcatura mentre lavorava in un cantiere. Dal 2001 residente a Cesenatico in una casa in affitto. Ha lavorato per guadagnarsi da vivere e adesso è in pensione, 400 euro al mese. Tradita dalla figlia che ha approfittato di lei per poi andare via lasciandola sola con tante spese, tanto da dover chiedere un prestito per pagare le utenze, ma senza riuscire più a sostenere l’affitto. Così tre settimane fa il Tribunale di Forlì ha notificato lo sfratto. La casa va lasciata entro venerdì.

A giugno aveva scritto una lettera al sindaco ed era stata ricevuta dall’assessore ai servizi sociali, ma con esito negativo. Ora il nuovo appello rivolto anche a qualcuno di buon cuore disposto ad aiutarla.

 

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com