Cesenatico. “Mancanza di programmazione turistica e cessazione del servizio di prenotazione alberghiera”, Il M5S attacca l’amministrazione comunale

“Totale mancanza di programmazione turistica che in 2 anni questa amministrazione ha dimostrato” è la dichiarazione del Movimento 5 Stelle di Cesenatico che in una nota attacca l’amministrazione Gozzoli.

“Oltre alla tassa di soggiorno pare che l’unica novità di rilievo del 2018 sia la cessazione definitiva del servizio di prenotazione alberghiera – afferma il consigliere Giuliano Fattori -. Anche la festa del pesce del weekend del primo maggio, al pari di quella di novembre, si è conclusa con gli uffici chiusi ed il personale a casa dopo che anche il secondo bando è andato deserto, nonostante la disponibilità dei dipendenti a ridursi ulteriormente lo stipendio”.

“Quello che rimane agli atti è la solita mala gestione a Cesenatico ovunque si incrociano interessi economici importanti – sottolinea l’esponente del M5S -. E in effetti documenti alla mano non si comprende come oggi la prenotazione alberghiera a Cesenatico possa essere cessata. La garanzia del proseguimento, anche per tranquillità lavorativa degli stessi dipendenti, era certificata dagli obblighi di Gesturist di proseguire l’attività fino al 2020 in quanto già monetizzata nella scissione Gesturist. In seguito il vincitore del bando promosso dall’amministrazione Buda aveva l’obbligo di proseguimento del servizio fino al subentro di un nuovo gestore. Infatti il bando con cui la società nel 2015 si era aggiudicata la concessione della prenotazione alberghiera prevedeva che “l’aggiudicataria si obbliga comunque a garantire qualora richiesto la continuità della prestazione del servizio, sino al momento della concessione ad altri“.

“Vincolo – dichiara Fattori – divenuto carta straccia a seguito della firma del sindaco Gozzoli che liberava la Cesenatico Turismo da un obbligo che ha condizionato pesantemente il bando stesso e la cui cancellazione a posteriori ha presumibilmente dopo due bandi deserti determinato la morte del servizio di prenotazione alberghiera per Cesenatico. Rimane lo sgomento per l’assenza di risposte verso i 4 dipendenti oramai a casa da 9 mesi e la totale mancanza di programmazione turistica che in 2 anni questa amministrazione ha dimostrato. Ci consoleremo con il ritorno della ruota panoramica che a titolo gratuito occuperà anche quest’anno piazza Costa, punta di diamante delle politiche turistiche dell’assessore Morara a Cesenatico”.