Cesenatico. Sangalli al convegno di Confcommercio, meno burocrazia e nessun aumento dell’Iva

Erano oltre novecento i partecipanti a Cesenatico per l’importante convegno organizzato da Confcommercio ieri al Grand Hotel Da Vinci di Cesenatico e che ha visto protagonista il suo presidente nazionale Carlo Sangalli. In un periodo in cui si fa aspro il dibattito della campagna elettorale, il leader dei commercianti ha fatto precise richieste al mondo politico: meno burocrazia, scongiurare l’aumento dell’Iva e una spinta verso la legalità. Questi sono solo alcuni degli auspici lanciati durante l’evento.

Ad accoglierlo il presidente dell’Unione Confcommercio di Forlì Cesena Augusto Patrignani, perfetto nei panni istituzionali, e tra il pubblico le massime rappresentanza politiche, militari, istituzionali, economiche. Fra questo il sottosegretario Sandro Gozi, i parlamentari locali Mara Valdinosi, Marco Di Maio, il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli che è intervenuto in apertura, il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e altri sindaci provinciali, il presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì Roberto Pinza che si è complimentato con l’amico forlivese Roberto Vignatelli, vicepresidente dell’Unione provinciale Confcommercio, e con Patrignani, per la straordinaria portata dell’evento a cui hanno preso parte anche classi di studenti di scuola superiore.

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com