CESENATICO. “Sogni e visioni: dal cinema all’arte”,  tornano le tende al mare

 

L’inaugurazione domani, giovedì 24 giugno 2021 alle ore 18, nella spiaggia libera di
Piazza Costa con le tende che rimarranno montato fino al 5 settembre

Cesenatico, 23 giugno 2021_Le tende al mare tornano protagoniste sulla spiaggia di Cesenatico
e ripartono dalla spiaggia libera di Piazza Andrea Costa con l’inaugurazione domani, giovedì
24 giugno 2021, alle 18. L’edizione di quest’anno è dedicata al cinema con venti nuove tende che
sono state realizzare dai giovani allievi dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna. Oltre alle
nuove installazioni in Piazza Costa, “l’ombra artistica” delle tende al mare sarà distribuita nella
spiaggia libera di Zona Cesarini, nella spiaggia libera San Giacomo a Ponente e nella spiaggia
libera di Piazzale Michelangelo. Le tende avranno la stessa funzione degli ombrelloni mantenendo
quindi un’area di almeno 12mq per rispettare il principio di distanziamento e sicurezza definito
dall’ordinanza balneare.

L’inaugurazione delle Tende al Mare – finalmente di nuovo in presenza e nel rispetto della
normativa Covid – avrà luogo giovedì 24 giugno 2021 alle 18:00 nella spiaggia libera antistante
Piazza Andrea Costa. Nell’occasione il musicista Fabrizio Flisi proporrà una selezione di temi da
colonne sonore di film interpretati alla fisarmonica.

 

L’edizione 2021

Le “tende al mare” 2021 saranno dedicate al cinema, la forma d’arte che – ancora più della pittura e
della illustrazione – ha costruito il nostro immaginario visivo attraverso scene celebri, volti di attori
famosi, e manifesti di film divenuti iconici. Sono stati proprio i giovani allievi dell’Accademia di
Belle Arti di Ravenna, guidati dalla loro docente e coordinatrice Paola Babini, a proporre questo

tema che non era stato mai prima esplorato nelle precedenti edizioni delle “tende al mare”, a
individuare i bozzetti e poi a realizzare le tende secondo la tecnica ormai sperimentata della pittura
sulla tela.

Com’è noto, le “tende al mare” vengono realizzate su tende confezionate artigianalmente sul
modello di quelle utilizzate un tempo in spiaggia prima degli ombrelloni; l’idea di farne il supporto
di una originalissima mostra d’arte si deve al Premio Nobel Dario Fo che inaugurò l’iniziativa nel
1998. Da allora, le “tende al mare” si sono affermate tra gli eventi estivi in ambito nazionale per
l’originalità della formula, per la qualità delle proposte, e la capacità di far dialogare l’arte nelle sue
variegate forme con il grande pubblico, anche quello più “svagato” della spiaggia.

Non va poi dimenticato che fin dalla sua prima edizione la rassegna si lega ad una iniziativa di
solidarietà: anche quest’anno l’asta delle tende al mare si svolgerà durante l’estate: chi vorrà
proporre l’offerta d’acquisto di una tenda potrà farlo rivolgendosi alla Consulta del Volontariato di
Cesenatico, che destinerà il ricavato a progetti sociali, al tel. 353-4138129.

Partner stabile e determinante dell’iniziativa è da sempre la Cooperativa Stabilimenti Balneari di
Cesenatico, che garantisce ogni giorno l’alzata quotidiana delle tende e la loro sorveglianza, mentre
la Consulta del Volontariato di Cesenatico cura le attività legate alla vendita in beneficenza delle
tende, e il Servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna ha confermato il suo
patrocinio.

 

Le parole del Sindaco Matteo Gozzoli e dell’Assessore Emanuela Pedulli

«Ogni estate parliamo di quanto sono belle le nostre tende al mare e grazie all’aiuto
fondamentale della Cooperativa Stabilimenti Balneari riusciamo a portare avanti questa
tradizione che è una certezza. Credo sia un tratto distintivo di Cesenatico, qualcosa di unico in
Italia e non solo: non credo capiti facilmente di trovarsi a due passi dal mare con il ristoro
dell’ombra garantito da un’opera d’arte», le parole del Sindaco Matteo Gozzoli.

«Anche quest’anno le nuove tende sono state realizzate dagli allievi dell’Accademia di Belle
Arti di Ravenna e sono contenta che questa tradizione di grandi artisti sia portata avanti da
giovani talentuosi. È un altro segno della filosofia di Cesenatico, una città che è sempre stata
sensibile e attenta verso il mondo culturale emergente. Le tende al mare mettono in comunicazione
cultura e turismo», il commento dell’Assessore Emanuela Pedulli.