Cesenatico. “Sport&Go! Crescere con lo sport ”, la città diventa capitale dello sport

Cesenatico la capitale dello sport targato Centro Sportivo Italiano, sede delle finali scudetto a squadre di vari sport e differenti categorie. In Romagna fino ai primi di luglio, circa tremila persone, con un totale di oltre 2.000 atleti partecipanti, ambosessi.

Il primo appuntamento, partito ieri e fino al 17 giugno, è dedicato ai più piccolini, gli atleti sotto i 12 anni che hanno gareggiato in tutta Italia nel progetto “Sport&Go! Crescere con lo sport ”, dedicato alla polisportività e pensato per le categorie giovanili Kids (under 10) e Giovanissimi (Under 12). Sarà poi il momento della categoria Allievi/Juniores dal 23 al 27 giugno per chiudere con la categoria Ragazzi nel week end dal 27 giugno al 1 luglio.

Ieri mattina, presso il Palazzo del Turismo di Cesenatico si è svolta la conferenza stampa di presentazione delle finali dei campionati nazionali giovanili Csi.

Presente il presidente nazionale del Centro Sportivo Italiano, Vittorio Bosio, che ha sottolineato l’importanza di una simile esperienza associativa, specie in questa fascia di età dei finalisti, ribadendo l’importanza per il Csi dell’attività giovanile. Accanto a Bosio il coordinatore tecnico dell’attività sportiva Csi, Renato Picciolo ed il responsabile squadre nazionali della Federazione Cricket italiana Kelum Asanka Perera.

La presentazione è stata infatti l’occasione, inoltre, per presentare con il progetto “Let’s Play Cricket Together”, in collaborazione con la Federazione Cricket Italiana (F.Cr.I.) e la campagna “Sport per la vita”, che a partire dal prossimo mese di settembre mira a sensibilizzare sulla tutela della salute con l’esercizio delle attività sportive e la lotta alla diffusione del doping nel mondo dello sport. Durante le Finali nazionali di “Sport&Go!”, sul campo da basket all’interno di Euro Camp, sarà allestito uno spazio dedicato al gioco del Cricket, aperto a tutti i ragazzi delle squadre finaliste, titolato “Let’s Play Cricket Together”.

Più di duemila atleti in campo per tutto il mese di giugno

Dopo la cerimonia di apertura in una Cesenatico invasa dalla carica positiva di ben 74 società sportive arancioblu, ieri, nonostante la fitta pioggia, le finali entrano nel vivo con la prima giornata di gare. Sono infatti 856 gli atleti , tra cui 184 ragazzine, impegnati nella tre giorni arancioblu, pronti a contendersi i titoli under 10 del basket 4×4 (6 squadre), del calcio a 5 (12 squadre), Calcio a 7 (8 squadre) e minivolley (9 squadre). Con loro in finale anche i giovani under 12 in campo nel calcio a 5 (16 squadre), calcio a 7 (8 squadre), minibasket (6 squadre), supervolley maschile (5) supervolley misto (6 squadre) e volley 6×6 (8 squadre)

In finale arrivano ben 16 regioni rappresentate in campo da atleti di 38 comitati CSI. L’Emilia Romagna , padrona di casa, è la più rappresentata (122 atleti). Le protagoniste emiliane (Bologna, Parma, Modena, Reggio Emilia) coloreranno otto dei nove tornei in programma. La Sicilia ha portato 95 finalisti a Cesenatico, la Lombardia 93, la Liguria 90, la Campania 79. Milano, Genova, Brindisi, Benevento, Potenza e Catania sono invece i comitati con più chances di vittoria: le loro squadre contano rispettivamente 67, 55, 42, 41, 39, e 35 mini-atleti.

Ieri l’inizio gare nelle specialità polisportive si è svolto presso lo Stadio A. Moretti.

Importante time-out formativo presso il Palace Hotel di Cesenatico, sarà da oggi a domenica 17 giugno il secondo Meeting Nazionale per “formatori territoriali attività giovanile” organizzato dalla Scuola Nazionale Tecnici Csi. Sviluppati i percorsi formativi per gli istruttori e attivare i progetti scolastici dedicati all’attività sportiva dei bambini dai 3 ai 12 anni. Al termine del corso (con test finale) sarà riconosciuta la qualifica di “Formatore Territoriale Attività Giovanile”, e certificata sulla piattaforma CEAF.

Sabato 16 giugno penultimo giorno di gare all’Eurocamp in vista dei primi 10 scudetti arancio blu. In serata prima della tradizionale festa associativa alle 21 ci sarà la Santa Messa, celebrata dall’assistente ecclesiastico nazionale del CSI, don Alessio Albertini , chiuderà il primo dei tre appuntamenti nazionali in Romagna targati CSI.

Nel weekend successivo attese 64 squadre finaliste della categoria allievi e juniores di calcio, pallavolo, pallacanestro, per un totale di 840 atleti ed infine negli ultimi giorni del mese di giugno altre 68 squadre, stavolta della categoria ragazzi under 14 impegnati con 600 finalisti negli stessi sport di squadra.

 

Ufficio Stampa Csi