Cesenatico. Tassa sui Rifiuti, l’Assessore al Bilancio rassicura: “I calcoli sono corretti”

Nelle scorse settimane la stampa nazionale ha riportato la notizia secondo cui alcuni Comuni hanno effettuato calcoli errati a fini dell’applicazione della Tassa sui Rifiuti (TARI), ingenerando quindi numerose problematiche e malcontento tra i cittadini.

L’Assessore al Bilancio Roberto Amaducci desidera fare chiarezza sulla questione: “Dopo aver appreso della problematica relativa alla corretta applicazione della Tari alle utenze domestiche in alcuni Comuni, desidero chiarire la situazione presso il Comune di Cesenatico. In questi mesi gli uffici tecnici hanno eseguito i calcoli della Tassa dei Rifiuti con regolarità e correttezza; più precisamente, al fine del calcolo della TARI, hanno lavorato sulle pertinenze delle abitazioni, come cantine e garage, la cui superficie è stata sommata a quella dell’abitazione stessa.

In questo modo – continua l’Assessore – la quota variabile della tariffa, che rapporta il calcolo della tariffa al numero dei componenti del nucleo familiare che occupano o detengono l’immobile, viene applicata una volta sola, evitando quindi la duplicazione del prelievo.

Vorrei quindi tranquillizzare i cittadini di Cesenatico, poiché gli uffici hanno interpretato e applicato correttamente il calcolo della tari; gli esiti degli approfondimenti hanno dato riscontro positivo.

Mi preme aggiungere – conclude Amaducci – che, qualora cittadini e imprese volessero maggiori chiarimenti, possono contattare gli uffici competenti (tel. 0547/79217).

 

Carmela Vigliaroli

cvigliaroli@giornaledelrubicone.com