Cesenatico. “Vino del Tribuno”, i vincitori dell’edizione 2018

Proclamati ieri, domenica 17 giugno, a Cesenatico, i vincitori del Concorso “Vino del Tribuno”, organizzato e promosso dal Tribunato di Romagna. Al concorso hanno partecipato oltre 80 vini romagnoli tra D.O.C.G., D.O.C. e I.G.T. I vini sono stati assaggiati senza conoscerne l’etichetta a inizio giugno a Bagnacavallo (RA) da quattro commissioni composte da enologi, sommelier, Tribuni particolarmente esperti di vino e giornalisti.

“Diploma di Gran Merito” per i vini che hanno ottenuto il punteggio più alto nelle diverse categorie, raggiungendo almeno 82 punti su 100 (in base al metodo di valutazione dell’Unione Internazionale degli Enologi), mentre sono stati premiati ex-aequo con “Diploma di Merito” i vini che hanno ottenuto un punteggio non inferiore agli 80/100.

La “Targa del Tribunato” è stata consegnata al vino che ha ottenuto il punteggio assoluto più alto: Romagna Albana Passito Docg “Ultimo Giorno di Scuola” 2013 dell’Istituto Professionale Persolino-Strocchi – Gest Az. Agr. di Faenza (RA) e ai produttori che hanno avuto la somma dei punteggi più alti sommando almeno tre vini in concorso (in questo caso 3 aziende): Zavalloni Stefano di Cesena (FC), Cantina Forlì Predappio di Forlì (FC), Caviro di Faenza (RA).

Hanno ottenuto le menzioni speciali: “Il Tribuno che accompagna” per le categorie da 3 a 12 Colli d’Imola Bianco “Artemisia” 2014 dei Poderi Delle Rocche di Dozza (BO) e “Il Tribuno che chiude” per le categorie da 13 a 15 sempre al Romagna Albana Passito Docg “Ultimo Giorno di Scuola” 2013.