Cinema, l’appello degli autori al governo e a Franceschini: “Adesso basta: applicate la direttiva sul copyright”

Oltre trecento firme. Tutto il mondo del cinema e dell’audiovisivo italiano. Da Paolo Sorrentino a Marco Bellocchio, da Matteo Garrone a Gianni Amelio, Carlo Verdone, Paolo Virzì, Mario Martone, Gabriele Salvatores, Marco Tullio Giordana, Paolo Genovese, Daniele Luchetti, Roberto Andò, Francesca Marciano, Laura Paolucci, Gabriele Muccino, Saverio Costanzo. E poi: Valeria Golino, Stefano Accorsi, Niccolò Ammaniti, Francesca Archibugi, Ludovica Rampoldi, Umberto Contarello, Ficarra e Picone, i fratelli D’Innocenzo, Stefano Sardo, Gabriele Mainetti, Valerio Mastandrea, Vinicio Marchioni, Kim Rossi Stuart. Insieme per un appello al governo e al ministro Franceschini, insieme per chiedere alla politica l’applicazione della Direttiva europea sul Copyright. L’unico modo per tutelare il lavoro degli autori di audiovisivo in Italia. E un modo per ripartire dopo lo stop legato all’emergenza Covid.
 
Cinema

Fonte originale: Leggi ora la fonte