Cinquecento morti in India per un ‘morbo misterioso’

Sono salite a cinquecento le persone che, dallo scorso fine settimana, sono state ricoverate in ospedale a Eruru, in Andhra Pradesh, per le conseguenze di un morbo ancora misterioso.
Lo stato, nel sud dell’India, è colpito duramente dal Covid ed è il terzo più toccato del paese, con oltre 800 mila positivi, ma i sanitari escludono che i pazienti ne siano affetti, pur non riuscendo ancora ad indicare le cause del morbo.

Tutti i ricoverati sono negativi al virus e i sintomi sono di genere diverso: vomito, occhi che bruciano, svenimenti, crisi epilettiche. Il ministro alla salute dello stato, Alla Kali Krishna Srinivas, ha detto che nelle prossime ore arriverà a Eluru un team di esperti dell’Oms. Ma mentre i sanitari non danno ufficialmente nessuna ulteriore informazione, un parlamentare del Bip, Narasimha Rao ha detto ai giornalisti locali che gli esami del sangue condotti dal prestigioso ospedale di Delhi All India Institute of Medical Sciences (Aiims), avrebbero riscontrato nella maggioranza dei campioni tracce di piombo, nickel e altri metalli pesanti. 


Fonte originale: Leggi ora la fonte