Comprare un’auto in sicurezza: così riaprono le concessionarie di F. GIOVANNETTI

7 maggio 2020

Mascherine obbligatorie e rilevamento della temperatura all’ingresso. Schermi in plexiglass tra venditore e cliente, auto regolarmente sanificate e igienizzate tra una prova e l’altra. Ma anche coperture in plastica usa e getta su sedili, volanti e pomelli del cambio. Così le concessionarie tornano ad aprire le porte al pubblico con l’avvio della cosiddetta fase 2, mettendo in atto speciali misure di sicurezza contro il Covid-19. “La difficoltà maggiore è stata quella di trovare tutti i materiali necessari in tempi brevi tanto che di sei impianti che abbiamo in città, ne abbiamo riaperti al momento solo tre”, spiega Pierluigi Mauro Boccanelli, presidente e amministratore delegato della Autostar Flaminia di Roma. “Per noi è fondamentale dare la maggiore tranquillità possibile al nostro cliente e al nostro personale – aggiunge Pierluigi Lauzi, direttore marketing del Gruppo Rosati -. Per questo forniamo mascherine e guanti ai clienti che arrivano in concessionaria e permettiamo di salire a bordo delle auto solo a una persona per volta”.

 

 

di Francesco Giovannetti



Fonte originale: Leggi ora la fonte