Coronavirus, boom di smartphone e social. E Twitter offre i suoi dati alla ricerca

Costretti in casa, alla ricerca di contatti umani e di informazioni, magari di un video o di un meme per svagarsi o di un po’ di shopping online per soddisfare almeno qualche desiderio di consumo. Se ci sono grandi vincitori (loro malgrado, certo) della situazione creata dal lockdown globale causato dal Covid19 sono le piattaforme tech, e in particolare i social network. I dati dell’analisi periodica Digital 2020 (Hootsuite/We Are Social) sul mese di aprile 2020 (Digital 2020 April Global Statshot) fotografano il momento di picco del lockdown, quando la grande maggioranza delle nazioni del Pianeta hanno condiviso le misure di quarantena in casa. E l’istantanea indica un mondo drammaticamente cambiato in soli tre mesi.

Aumentano gli utenti globali di internet, aumenta il tempo trascorso sugli smartphone, aumenta la fruizione di video, aumenta l’accesso e la permanenza sui social network, aumentano i download di app per le conversazioni video via web, aumenta il commercio online. E sono crescite con numeri importanti.

Economia

Fonte originale: Leggi ora la fonte